adv

Oggi, 24 maggio, si celebra la Solennità dell’Ascensione di Gesù (dicesi festa mobile) e si festeggia Santa Amalia, martire di Tavio.

Gesù, dopo quaranta giorni dalla Resurrezione, era ancora a confortare gli Apostoli circa la sua risurrezione.
Una volta terminata l’istruzione degli stessi Apostoli, si avviò al Monte dell’Ascensione.
“Se non me ne vado, non apparirà a voi il Consolatore” e una nube lo avvolse.

A Napoli si dice cosìMeglio ave’ a ‘cche fa cu’ ‘nu male pavatore ca cu ‘cchi nun capisce. (Meglio avere a che fare con cattivi pagatori che con chi non capisce); la stupidità supera qualsiasi difetto e non si può mai sapere quali conseguenze può comportare.

Riflessione del giorno:

l’educatore nato deve, il maestro istruito può, chi è all’inizio vorrebbe.

 

Casimiro Toddichio