Armi da fuoco
adv

E’ stato arrestato il proprietario dell’arsenale scoperto dai carabinieri a Santa Maria Capua Vetere

Nell’appartamento di Gabriele D’Addio, 63 anni, i carabinieri hanno rinvenuto un vero e proprio arsenale militare: diverse armi da taglio (sciabole e pugnali), 1 fucile mitragliatore, 4 fucili, 11 pistole, 3 pistole lanciarazzi, 3 pistole mitragliatrici, decine tra pistole e fucili, migliaia di proiettili di calibri diversi, 20 chili di polvere pirica, quasi 300 serbatoi. Inoltre, sono stati rinvenuti materiali e attrezzature varie atte a modificare armi di vario genere. 

La casa si trova a Santa Maria Capua Vetere, Provincia di Caserta. L’uomo, che si trova, attualmente, nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, possedeva un tempo un’armeria ed è un ex consulente della Procura

D’Addio, appassionato collezionista di armi, è stato già arrestato, nel 2010, con la moglie per detenzione di armi

I fatti occorsi a Santa Maria Capua Vetere

Dopo l’arrivo dei Carabinieri, l’anziano ha tentato di ingoiare le chiavi di accesso e a fuggire. Bloccato dai militari è stato trasferito in carcere. 

Dalle prime indagini in corso, sembra che Gabriele D’Addio non sia implicato con il crimine organizzato, ma si pensa possa essere implicato in alcuni furti.