adv

La dodicesima edizione di A & T si terrà al Salone del Lingotto dal 18 al 20 aprile 2018

La città di Torino torna ad ospitare, dal 18 al 20 aprile, A & T (acronimo di Automation and Testing), rassegna italiana giunta quest’anno alla dodicesima edizione, in cui saranno esposte tutte le novità tecnologiche riguardanti l’Industria 4.0, con un occhio rivolto soprattutto all’automazione. Nata nel 2007 nel capoluogo piemontese, la Fiera, allestita come lo scorso anno presso il Salone del Lingotto, si articolerà in due macro sezioni: da una parte, Robotic World, curata da Monaco Fiere Automatica e da SIRI, in cui si potranno apprezzare i più recenti prodotti elaborati dalle aziende italiane nel campo della robotica; dall’altra, Affidabilità e Tecnologie, in cui si verificherà dal vivo l’efficienza dei nuovissimi strumenti di taratura e misurazione destinati ai grandi apparati industriali.

Uno speciale cicerone ed una Smart Factory da visitare

Tanti i soggetti imprenditoriali che parteciperanno all’edizione 2018 di A & T appartenenti ai più disparati settori, dall’elettronica alla meccanica, sino all’aerospaziale ed al farmaceutico-sanitario: ciascun azienda avrà modo di pubblicare le proprie produzioni già in anticipo sul catalogo online della fiera sino all’ultimo giorno prima dell’inaugurazione. Mascotte della rassegna sarà Pepper, simpatico robottino progettato in Giappone dalla SoftBank Robotics, il quale, dopo il licenziamento dalla sua azienda produttrice, svolgerà su richiesta dei visitatori la funzione di “cicerone” all’interno dei vari padiglioni in virtù delle sue risapute doti empatiche. Tra le principali attrazioni dell’edizione 2018 di A & T vi sarà la riproduzione di una Smart Factory, allestita su una superficie di 500 metri quadrati e visualizzabile in ogni fase automatizzata della catena di montaggio con un tour della durata di circa 30 minuti. Di grande utilità sarà anche la sezione sul Coaching 4.0, occasione di aggiornamento e confronto per tutti i professionisti del settore manifatturiero, con workshop dedicati a specifici ambiti tecnologici come la termografia, la cybersecurity e la sensoristica, che consentiranno ai partecipanti di acquisire certificazioni e crediti formativi.

Il Premio Innovazione 4.0

Altro momento importante dell’edizione 2018 di A&T sarà la presentazione di cinquanta nuovi progetti selezionati per il Premio Innovazione 4.0, fortemente voluto dal Comitato scientifico e dal suo Presidente, Marco Toesch, docente di ingegneria presso il Politecnico di Milano, che sta operando anche all’interno del Mise come curatore del Piano Nazionale Impresa 4.0.  Durante l’evento saranno conferiti riconoscimenti ai soggetti che si sono distinti per i progressi raggiunti in alcune delicate tematiche quali l’interazione “uomo-robot”, le tecnologie additive, le macchine utensili ed il “virtual testing”.

Una vetrina da non perdere: lo Spark Up Night

Oltre ad università, istituti scolastici superiori ed enti di ricerca, un notevole spazio sarà dedicato all’interno di questa edizione di A & T alle Start Up, che saranno protagoniste nel pomeriggio di giovedì 19 aprile di uno speciale evento, lo Spark Up Night. In tre minuti potranno spiegare al pubblico l’importanza che l’automazione e la robotica rivestono nelle loro proposte: una breve ma grandissima vetrina alla quale ogni nuova realtà imprenditoriale non potrà assolutamente mancare.

Nato a Taranto nel 1986, Angelo Zito frequenta il liceo classico conseguendo la maturità classica nel 2005 con il punteggio di 97/100.  Nel 2009 consegue con il massimo dei voti il titolo di Dottore in Conservazione dei beni culturali dell'Università presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli e nel 2011, presso lo stesso ateneo e con il medesimo esito, il titolo di Dottore Magistrale in Archeologia. Nel mese di aprile 2018 conseguirà il Diploma di Specializzazione in beni archeologici, titolo equipollente al dottorato di ricerca, necessario per l'accesso ad incarichi professionali presso il Mibact. Membro dello staff direttivo dell'Associazione culturale Heracles 2015, giornalista pubblicista dal maggio 2017, attualmente collabora con Il Giornale Off, approfondimento culturale online del quotidiano milanese.