Arriva gratis e online “The Grpg Project”. L’enciclopedia dei videogiochi di ruolo

Quattro anni di lavoro, 112 autori e 500 pagine, in cui i maggiori videogames vengono analizzati e classificati in un’opera unica nel suo genere.

123
adv

Se il mondo videoludico vi sembra una cosa sorpassata, legata ai ricordi adolescenziali dei trentenni, quando negli anni ’90 le sale giochi nascevano come funghi, vi state sbagliando di grosso.

Sicuramente però le pietre miliari di questo sconfinato settore sono nate proprio in quegli anni. Da quando nel 1974 il mitico “Pong” dell’Atari rivoluzionò il mondo dei videogames, tanta strada è stata fatta.

114 volontari hanno adesso pubblicato un e-book (per ora solo in lingua inglese) dove si riscoprono tutti i titoli dei videogiochi, dalle origini ad oggi, concentrandosi però sulla sottocategoria dei videogiochi di ruolo (Gdr). La pseudo-enciclopedia è online ed è gratuita ed è il frutto di ben quattro anni di lavoro. Lo scopo è quello di presentare ai lettori (magari quelli più giovani) l’impatto che ha avuto questa tipologia di gioco nell’immaginario collettivo, ispirando poi negli anni innumerevoli sequel, film, cartoni animati, fumetti e merchandising di ogni tipo.

L’e-book si presenta in 500 pagine, nelle quali vengono analizzati in modo approfondito fino al midollo tutti i titoli che hanno lasciato un segno indelebile in schiere di videogiocatori, ma vengono citati anche i titoli meno famosi, quelli considerati più di nicchia. Si parte dall’ormai dimenticato “Dungeon” del 1983 fino a “Fallout 4” (uscito nel 2015). Nello straordinario e-book trovano menzioni speciali titoli come “Dragon Quest”, la saga di “The Legend of Zelda” (il compianto attore Robin Williams era talmente fan della saga da chiamare sua figlia Zelda), la saga di “Final Fantasy” e i più recenti come “Gothic”, “Oblivion” e “Deus Ex”.

I volontari, autori del libro, hanno spiegato che, per questioni editoriali, hanno dovuto “tagliare” titoli che sicuramente scontenteranno qualche lettore, ma non si esclude che questo e-book possa avere un seguito in cui potranno essere inseriti. Mancano infatti titoli del calibro di “Xeno”, il gioiellino della NamcoTales of Symphonia” e l’indimenticabile idraulico italiano della NintendoSuper Mario Bros.”.