Autostrada
adv

Saranno attivi durante i giorni dell’esodo estivo i nuovi tutor per il controllo della velocità, già definiti “implacabili”

 

È stato una vera manna dal cielo, per gli automobilisti italiani, il contenzioso tra Autostrade per l’Italia e Craft. Il processo per stabilire a chi appartenesse il brevetto dei tutor ha fatto sì che proprio l’attività di questi ultimi fosse momentaneamente sospesa, per la gioia di tutti coloro che hanno potuto transitare lungo la Penisola senza sottostare al sacro terrore di salatissime multe. Risolta (a favore di Craft) la questione brevetto è però tempo di ripartire con i controlli, in vista di un’estate che sarà, come sempre, tempo di spostamenti di massa.

Gli implacabili

La promessa che terrorizza gli automobilisti è che i nuovi tutor saranno implacabili, pronti a mietere le prime vittime in un periodo solitamente critico come quello estivo. Il sistema di rilevazione della velocità media installato sui tutor si chiamerà “SICVe-PM” ed è stato recentemente presentato da Giovanni Busacca, Direttore del Servizio Polizia Postale e Presidente di Viabilità Italia. I nuovi tutor, stando alle prime dichiarazioni, verranno installati su 22 tratte autostradali evidentemente valutate come significative dalla Polizia Stradale; a questi se ne aggiungeranno poi altri ancora in valutazione. Riportiamo qui di seguito le tratte interessate:

  • Allacciamento A1/A30-Nola
  • Sarno-Palma Campania
  • Avellino Ovest-Baiano
  • Baiano-Avellino Ovest
  • San Vittore-Caianello
  • Allacciamento Dir. Roma Sud-Colleferro
  • Colleferro-Valmontone
  • Cassino-Pontecorvo
  • San Vittore-Cassino
  • Magliano Sabina-Orte
  • Ponzano Romano-Magliano Sabina
  • Allacciamento Dir. Roma Nord-Ponzano Romano
  • Badia-Fiorenzuola
  • Fiorenzuola-Badia
  • Valle del Rubicone-Rimini Nord
  • Cesena-Valle del Rubicone
  • Faenza-Forlì
  • Valle del Rubicone-Cesena
  • Celle Ligure-Albisola
  • Albisola-Celle Ligure
  • Campegine-Parma
  • Reggio Emilia-Campegine

Sorgono già, però, i primi dubbi sulla validità dell’operazione. Non è escluso, infatti, che il nuovo sistema possa incappare negli stessi problemi giudiziari del suo predecessore. Ad essere messa in discussione, inoltre, è anche l’efficacia dei nuovi tutor: le tratte controllate, infatti, saranno decisamente più brevi rispetto a quelle tenute sotto controllo dal vecchio sistema di valutazione della velocità media. Si parla di segmenti molto spesso racchiusi tra uno svincolo ed il successivo, laddove i tutor di Craft riuscivano invece a sorvegliare fino a centinaia di chilometri consecutivi (si pensi, ad esempio, all’intera tratta Milano-Bologna). Va incontro ad una netta riduzione, inoltre, il numero di portali: solo 44 quelli sui quali verrà installato il nuovo sistema di sorveglianza, contro gli oltre 300 attivi prima che Craft avesse la meglio su Autostrade per l’Italia.

Il battesimo di sangue

Sarà, in ogni caso, un banco di prova a dir poco impegnativo quello che aspetta i tutor pronti ad entrare in servizio. L’estate è da sempre periodo di enormi spostamenti e traffico intenso. Le rilevazioni da poco effettuate da Autostrade per l’Italia parlano di bollini neri previsti per le mattine del 4 e dell’11 agosto, i due sabati in cui, presumibilmente, si affronterà il grosso dell’esodo per le vacanze estive. Considerati probabili bollini rossi, invece, i pomeriggi del 3, 4, 10, 11 e 24 agosto e le mattine del 5 e del 12; interamente bollate in rosso, secondo le previsioni, le intere giornate del 18, 19, 25 e 26 agosto. Anche settembre avrà le sue giornate di ingorghi dovuti agli ultimi rientri: possibili bollini rossi per le giornate di sabato 1, domenica 2 e per il pomeriggio di domenica 9. I nuovi tutor, dunque, non dovranno aspettare molto per essere messi alla prova.

Avatar
Nato a Napoli il 29/06/1993, la passione per la scrittura e per la tecnologia crescono in lui quasi pari passo: questa duplice natura lo porta a frequentare la facoltà di Ingegneria Chimica e contestualmente a coltivare le proprie velleità di scrittore. Comincia a collaborare con PSB nel giugno 2018, sperando di trovare in quest’esperienza il perfetto connubio di questi due animi.