Ballata per Genova
Ballata per Genova: uno spettacolo musicale per ricordare la tragedia del Ponte Morandi (fonte Tv Fanpage)
adv

Ballata per Genova è lo spettacolo che si terrà venerdì prossimo, 14 giugno, nella città ligure per ricordare le vittime del crollo del Ponte Morandi

Ballata per Genova, che avrà luogo in Piazzale Kennedy a Genova, sarà trasmesso in diretta televisiva su Rai 1.

Il ricordo ancora vivo della terribile tragedia

Sono ancora impresse nella mente degli italiani le crude immagini del crollo del Ponte Morandi, avvenuto alla vigilia dello scorso Ferragosto. La tragedia, in ricordo della quale è stato organizzato lo spettacolo Ballata per Genova, è stata di recente raccontata e ricostruita anche in uno speciale documentario andato in onda lo scorso maggio su National Geographic, provocò la morte di 43 persone, oltre che numerosi feriti. Tra le vittime, vi fu anche il giovane videomaker Giovanni Battiloro, originario di Torre del Greco, che si trovava in una delle auto coinvolte nel crollo, diretto con i suoi amici verso una località di vacanza. Nel documentario andato in onda su Sky, è stato dato molto risalto anche al lavoro dei Vigili del Fuoco, dediti giorno e notte alla ricerca di uomini, donne, bambini ed animali.

Regista, conduttori e cantanti di Ballata per Genova

Per non dimenticare le vittime di quel disastro, ad esatti 10 mesi da quel terribile 14 agosto, il Comune di Genova e la Regione Liguria hanno organizzato per venerdì 14 giugno uno spettacolo musicale, dal titolo Ballata per Genova. La manifestazione è stata curata nei minimi dettagli dal regista Sergio Rubino, il quale ha pianificato in Piazzale Kennedy un enorme palco. L’allestimento scenografico sarà impreziosito, altresì, da un impianto di illuminazione a led, articolato su due livelli. Le riprese saranno effettuate da 11 telecamere full HD e da una serie di droni.

Ballata per Genova
Antonella Clerici, Amadeus e Lorella Cuccarini condurranno, insieme a Luca e Paolo, Ballata per Genova (fonte Corriere)

Ballata per Genova sarà condotto da Antonella Clerici, la quale sarà affiancata in alcuni momenti della serata dai due comici genovesi Luca e Paolo, da Amadeus e da Lorella Cuccarini. Sul palco di Piazzale Kennedy si avvicenderanno artisti del calibro di Cristiano De Andrè, Umberto Tozzi, Arisa, Piero Cassano, Vittorio De Scalzi, Franco Gatti, Danilo Rea e The Kolors.

Boom di vendita dei biglietti

I biglietti preventivati e stampati per lo spettacolo Ballata per Genova sono circa 12 mila. Di questi, già lo scorso venerdì sono stati venduti circa 2500, messi a disposizione direttamente dalla Regione Liguria, ed un altro migliaio, fornito invece dal Comune di Genova. I restanti saranno acquistabili presso gli uffici IAT (Informazione ed Accoglienza Turisti) sino ad esaurimento scorte.

Grande la soddisfazione per questi numeri, espressi dall’Assessore alla Cultura della Regione Liguria, Ilaria Cavo:” I genovesi e i liguri rispondono sempre. I biglietti distribuiti in poche ore sono la dimostrazione della voglia di presenza e di condivisione, in un momento speciale per la città. Siamo felici – ha poi concluso l’Assessore Cavo  – di poter regalare questo grande concerto per la sera del 14 giugno. Un grazie oggi al personale di Regione Liguria e di Liguria Digitale impegnato nella distribuzione al point”.

Un progetto da sostenere

Tra gli organizzatori di Ballata per Genova, figura, infine, anche la compagnia crocieristica MSC la quale sta portando avanti, nel capoluogo ligure, un importantissimo progetto: “Anch’io per Genova” è una raccolta di fondi che ha come obiettivo la realizzazione di un parco pubblico nella zona un tempo occupata dal Ponte Morandi. Durante la serata stessa del 14 giugno, gli spettatori potranno effettuare libere donazioni per sostenere tale lodevole iniziativa.

Avatar
Nato a Taranto nel 1986, Angelo Zito frequenta il liceo classico conseguendo la maturità classica nel 2005 con il punteggio di 97/100.  Nel 2009 consegue con il massimo dei voti il titolo di Dottore in Conservazione dei beni culturali dell'Università presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli e nel 2011, presso lo stesso ateneo e con il medesimo esito, il titolo di Dottore Magistrale in Archeologia. Nel mese di aprile 2018 conseguirà il Diploma di Specializzazione in beni archeologici, titolo equipollente al dottorato di ricerca, necessario per l'accesso ad incarichi professionali presso il Mibact. Membro dello staff direttivo dell'Associazione culturale Heracles 2015, giornalista pubblicista dal maggio 2017, attualmente collabora con Il Giornale Off, approfondimento culturale online del quotidiano milanese.