medici, infermieri e oss contro il Coronavirus
adv

Il 22 aprile 2020, alle ore 20.00, scadrà il bando della Croce Rossa per integrare 1500 OSS nelle strutture regionali

A causa dell’emergenza causata dalla pandemia da Coronavirus, tutto il personale sanitario sta assumendo un ruolo di fondamentale importanza nelle politiche di contenimento ed eliminazione di questo micidiale virus. 

Gli Operatori Socio Sanitari (OSS) sono parte integrante del Sistema Sanitario Nazionale italiano e il loro apporto alla risoluzione di questa crisi è stata lodata da tutti.

Il recente bando indetto dalla Croce Rossa Italiana attesta ulteriormente quanto scritto sopra. 

Bando nazionale per selezionare 1500 OSS 

La Croce Rossa ha indetto un bando ad hoc per selezionare 1500 OSS che dovranno scendere in campo per affrontare la pandemia da Covid-19 in diverse strutture regionali. Alle ore 20.00 di oggi, 22 aprile, scadrà quindi è necessario affrettarsi per poter partecipare. 

I luoghi dell’emergenza

1000 professionisti saranno inviati ad operare negli istituti penitenziari selezionati dal Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità, dal Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria e dal Ministero di Giustizia. Il tempo di impiego sarà dal momento dell’eventuale chiamata fino al 31 luglio 2020, termine di conclusione dello stato di emergenza (così voluto dal Governo Conte bis).  

500 operatori saranno indirizzati nelle case di riposo per anziani, nelle residenze sanitarie per disabili e assistenziali per un periodo consecutivo di massimo 4 settimane. 

Chi può partecipare? 

La partecipazione è di natura volontaria e possono fare richiesta:

  • gli oss liberi professionisti;
  • i dipendenti di strutture sanitarie (anche non accreditate); 
  • gli operatori socio sanitari dipendenti del Servizio Nazionale Sanitario. 

Per poter  fare richiesta è necessario aver conseguito il titolo di “Operatore Socio Sanitario” ai sensi dell’Accordo tra il Ministro della Solidarietà, il Ministro della Sanità e le Regioni e Province Autonome di Bolzano e Trento del 22 febbraio 2001 (GURI 19 aprile 2001, numero 91). 

Come fare richiesta? 

E’ molto semplice partecipare a questo bando. Basta andare sul sito osspercovid.protezionecivile.it e compilare l’apposito form. Avete tempo fino alle ore 20.00 di oggi, 22 aprile 2020. 

Sul sito troverete, inoltre, tutte le altre informazioni necessarie per una corretta comprensione della questione. 

Importante da segnalare che saranno privilegiati i professionisti che avranno conseguito da più tempo il titolo di OSS.

Per i partecipanti sono previsti l’alloggio, una diaria e il rimborso spese. Un’occasione unica da non perdere. 

 

Avatar
Alessandro Maria Raffone, napoletano, classe ‘84, dopo la laurea in Scienze Storiche dell’Università Federico II, ha vinto un premio del Corso di Alta Formazione in Scienze Politiche “Studi Latinoamericani” dell’Università La Sapienza con la tesi Italia Fascista, Italiani all’estero e Sud America. Nel 2015 ha fondato l’Associazione Culturale “Heracles 2015”, la cui mission è far conoscere gli aspetti meno noti di Napoli. Ha scritto per la rivista Il Cerchio, e ha collaborato con il think thank indipendente Katehon. Ha concluso il Dottorato di Ricerca in “Storia, culture, e saperi dell’Europa Mediterranea dall’antichità all’età contemporanea” presso l’Università degli Studi della Basilicata nel febbraio 2018.