adv

Gli sviluppatori di EA DICE hanno deciso di voler migliorare l’esperienza di gioco di Battlefield 5 annunciando un importante modifica…

A quanto pare gli sviluppatori di EA DICE hanno intenzione di modificare l’esperienza di gioco di Battlefield 5 apportando dei cambiamenti ad uno dei parametri più importanti che riguarda le dinamiche del Gameplay, ovvero il Time To Kill o anche conosciuto con l’acronimo di TTK.

Questo parametro riguarda la velocità con cui si viene abbattuti Ingame nella modalità multiplayer.

Bttlefield 5: la modifica del Time To Kill

La filiale svedese dell’Elettronic Arts che si occupa dello sviluppo di Battlefield 5 a dicembre modificherà, quindi, i parametri del Time To Kill, una delle armi più adoperate dagli utenti.

Questo cambiamento sicuramente genererà una modifica importante nell’esperienza di gioco soprattutto nella modalità multiplayer, ma cosa cambierà realmente?

Il prossimo update sarà il 5.2 e in questa occasione i valori del TTK saranno modificati a partire dal numero di colpi necessari che servono per abbattere un nemico.

Inoltre saranno modificati il rateo di fuoco e i danni provocati dalle pallottole sparate da armi a corta, media o a lunga distanza.

Le novità sono quindi importanti è tutto ciò implica che i giocatori dovranno adattarsi ai cambiamenti riequipaggiandosi per affrontare le prossime battaglie.

Altro cambiamento a cui si assisterà in Battlefield 5 il prossimo dicembre, riguarderà il sistema di puntamento e di segnalazione dei nemici.

Per visualizzare l’icona rossa dei nemici entro un raggio di 15 m, non servirà più puntare l’arma direttamente sull’avversario ma basterà averlo nel campo visivo.

In questo modo sarà maggiormente semplificato il processo di individuazione dei nemici, soprattutto di quelli che scelgono di nascondersi a pochi metri di distanza dal giocatore, nell’erba alta, cogliendolo di sorpresa.

Per quanto riguarda la Battle Royal Invasion invece bisognerà aspettare probabilmente i primi mesi del prossimo anno, infatti ancora non vi sono state accenni circa il suo inserimento all’interno del kolossal di EA.

Battlefield 5: l’indiscrezione degli utenti

L’annuncio di tali cambiamenti ha sicuramente creato dei dubbi in molti degli appassionati dello sparatutto ed è per questo che il team di EA DICE ha scelto di rilasciare un’intervista offrendo dei chiarimenti.

Il Global Community Manager PartWelsh di EA ha spiegato che la scelta di cambiare il Time To Kill è stata pensata per migliorare e bilanciare le armi in gioco.

Molte delle armi, infatti, a distanze estreme sono meno efficaci ma il cambiamento del Time To Kill non serve a punire i giocatori più esperti, semplicemente a riequilibrare le dinamiche di gioco.

A detta del team di sviluppo, le modifiche che si stanno portando avanti sono il risultato di interventi pianificati che offrono la possibilità a tutti i giocatori di cimentarsi in Battlefield 5.

Infine, è anche molto probabile che l’update di dicembre sia uno spianamento di strada per l’arrivo della modalità Battle Royale Invasion, in cui sarà possibile sfidarsi con squadre composte da 32 giocatori portando avanti missioni incentrate sulla conquista di Basi.