BeeMe: il gioco di Halloween promosso dal MIT
adv

Promosso dal Massachussetts Institute of Technology (Mit), i ricercatori hanno creato BeeMe, un gioco che coinvolgerà a pieno il mondo di internet

31 Ottobre 2018: oggi è Halloween e grandi e piccini si preparano per la “notte delle streghe”.
Tra “dolcetto e scherzetto” e un film horror, passando per feste organizzate, è stato rilasciato “BeeMe“: un videogioco “sociale” creato dagli scienziati del Massachussetts Institute of Technology.
Il motto del gioco è “gettare nuova luce sul potenziale umano nell’era digitale”.
Non è però la prima applicazione rilasciata dal Mit a riguardo: nel 2016 aveva già pubblicato, infatti, “The Nightmare Machine“(letteralmente: “la macchina dell’incubo”).
Questo software artificiale trasformava fotografie comuni in immagini tenebrose e macabre.
Nel 2017 era toccato a “Shelley”: un programma artificiale che “scriveva” delle storie dell’orrore.

Le specifiche su BeeMe

Il protagonista della trama di BeeMe èZookd“: un’intelligenza artificiale che una volta finita sul web è riuscita a “scappare via” dagli sviluppatori.
Ma come funziona?
L’utente impersonerà un essere umano, mentalmente inferiore a Zookd; egli deciderà liberamente se eseguire o meno alcuni comandi assegnati da un gruppo di persone.
Si ha la possibilità di suggerire ordini e scenari narrativi totalmente nuovi, ma anche di dare voti alle azioni che il protagonista dovrà compiere.
Le azioni saranno: “apri la porta”, “comincia a correre” e “entra nella stanza”.
Non sarà possibile effettuare movimenti che possano mettere in pericolo l’attore.

Un “videogioco-esperimento”

Accessibile per chiunque, è ispirato alla famosa serie anglosassoneBlack Mirror” e gli utenti possono interagire a pieno con il software, un vero e proprio esperimento.
BeeMe vuole: “ridefinire il modo in cui comprendiamo le interazioni sociali online e nella vita reale, l’intelligenza collettiva fino all’estremo per vedere dove si rompe”.
Studiando le scelte degli utenti, si spera di poter avere un resoconto riguardante il comportamento degli esseri umani in situazioni che richiedono una collaborazione di gruppo.