Un eroico benzinaio si oppone ad una rapina in Piemonte
adv

Il ferimento del benzinaio eroe è avvenuto in mattinata in Provincia di Alessandra, a Besaluzzo

La piccola cittadina di Besaluzzo si trova ad una ventina km da Alessandria, in Piemonte quindi. Oggi, 24 settembre 2019, questa tranquilla località è stata turbata da un grave evento, che poteva avere ben peggiori conseguenze. Vediamo insieme cosa è successo.

Il benzinaio eroe

Un benzinaio ha deciso di non accettare supinamente la rapina che stava subendo alla sua pompa di benzina sita lungo la provinciale Novi-Ovada, alla periferia di Besaluzzo. Mentre il ladro era intento a rubare l’incasso della pompa, il benzinaio ha cercato di fermarlo, pur essendo il malvivente armato.

Il risultato è stata una ferita ad una gamba, sembra non mortale. Il ferimento è avvenuto a causa di un colpo di arma da fuoco.

L’intervento delle forze dell’ordine

Il personale del 118 è subito corso in soccorso di questo eroe dei tempi moderni. Grazie al loro pronto intervento il ferito è ora ricoverato all’Ospedale San Giacomo di Novi Ligure. Quello che non è ancora chiaro, è se il delinquente è riuscito o meno a rubare l’incasso. Le indagini sono tuttora in corso.

Vi terremo, come sempre, aggiornati sulla situazione.

Avatar
Alessandro Maria Raffone, napoletano, classe ‘84, dopo la laurea in Scienze Storiche dell’Università Federico II, ha vinto un premio del Corso di Alta Formazione in Scienze Politiche “Studi Latinoamericani” dell’Università La Sapienza con la tesi Italia Fascista, Italiani all’estero e Sud America. Nel 2015 ha fondato l’Associazione Culturale “Heracles 2015”, la cui mission è far conoscere gli aspetti meno noti di Napoli. Ha scritto per la rivista Il Cerchio, e ha collaborato con il think thank indipendente Katehon. Ha concluso il Dottorato di Ricerca in “Storia, culture, e saperi dell’Europa Mediterranea dall’antichità all’età contemporanea” presso l’Università degli Studi della Basilicata nel febbraio 2018.