Bethesda, problemi con i dati degli utenti
adv

Ancora guai per Bethesda: un bug rende pubblici i dati personali degli utenti che avevano richiesto la sostituzione della borsa di tela

 

Che per Bethesda non sia un periodo facile lo si è capito già da un po’: Fallout 76, a poche settimane dall’uscita, è già stato bollato come fallimento e addirittura, come vi abbiamo raccontato qualche giorno fa, c’è il rischio che venga intentata una causa dagli utenti americani che hanno trovato il gioco, di fatto, ingiocabile. Ma la pioggia, si sa, si dice tenda sempre a cadere dov’è già bagnato: neanche il tempo di prendere una boccata d’aria che per Bethesda è già tempo di fronteggiare un’altra grana.

Questione di privacy

Il problema affonda le sue radici sempre in quel pantano di gatte da pelare che è diventato Fallout 76, ma stavolta non si tratta di lamentele relative alla qualità del gioco. Il problema riguarda, in questo caso, le richieste di sostituzione della borsa di tela della Power Armor Edition abbinata proprio al capitolo online di Fallout. Pare, infatti, che gli utenti che hanno compilato il modulo per la sostituzione abbiano avuto modo di accedere a tutti gli strumenti di Bethesda destinati al supporto, con la possibilità, quindi, di aprire e gestire a proprio piacimento ogni ticket attivo, ognuno dei quali contenente nomi, cognomi, indirizzi e, in alcuni casi, addirittura i numeri di carta di credito. L’imprevisto, causato probabilmente da un bug del sistema, è stato segnalato dagli utenti stessi e risolto in tempi brevi, ma non si escludono conseguenze future, visto l’importanza dei dati personali in gioco.

Bethesda, demeriti e sfortune

Periodo nero che sembra non avere fine, dunque, per Bethesda. In un periodo storico in cui si fa un gran parlare di dati sensibili e relative misure di sicurezza, una questione del genere non può certo passare inosservata. Ancora peggio, appunto, se un simile incidente capita in un momento in cui Bethesda è già nell’occhio del ciclone per via di un flop che rischia di gettare una consistente ombra su quella che è una delle punte di diamante della produzione della nota software house. Seguiremo attentamente, dunque, ogni eventuale sviluppo o conseguenza della faccenda, sperando che Bethesda possa presto ritrovare una retta via, momentaneamente, smarrita.