Blizzcon 2018, tutte le novità
adv

BlizzCon, soddisfatti o delusi? Ecco le più importanti novità annunciate all’annuale convention della Blizzard

 

Non è novembre senza BlizzCon. Anche quest’anno, dunque, l’annuale appuntamento con le ultime novità di casa Blizzard non ha lasciato nessuno a bocca asciutta. La convention, tenutasi ad Anheim (California, USA) lo scorso weekend, è stata luogo di importanti annunci per tutte le più importanti creature della software house californiana. Non trascurabile, inoltre, il passaggio di consegne avvenuto all’apertura tra l’ormai ex-CEO Mike Morhaime e il nuovo incaricato J. Allen Brack. Ma entriamo nel dettaglio e vediamo cos’ha riservato questo BlizzCon ai fan della casa di Warcraft.

 

Warcraft, tra futuro e nostalgia

Partiamo, quindi, proprio dalle novità annunciate riguardo una delle IP storiche di Blizzard. Ad essere presentato, per Warcraft, è in primis il nuovo aggiornamento Maree di Vendetta, che introdurrà missioni ed incursioni nuove di zecca, Assalti di Orda e Alleanza, la battaglia per Rivafosca e nuove armature Retaggio sbloccabili dedicate a nani ed elfi del sangue. A destare l’interesse del pubblico sono, però, anche i successivi annunci riguardo due attesissime remaster. Sono state annunciate, infatti, le riedizioni di World of Warcraft Classic e, soprattutto, dell’amatissimo Warcraft III Reforged (inclusa l’espansione The Frozen Throne). Queste nuove versioni manterranno i loro classici gameplay che potranno, però, godere di tutto ciò che di buono hanno portato le innovazioni tecnologiche degli ultimi anni, tra cui le migliorie nella stabilità e nel fairplay e l’integrazione con Battle.net.

Diablo delude le aspettative

Ha creato non poco disappunto, invece, la scelta di Blizzard di puntare non su un nuovo, attesissimo, capitolo di Diablo, bensì su uno spin-off per smartphone. Diablo Immortal, questo il nome del capitolo per dispositivi mobile, è sviluppato in collaborazione con NetEase Games ed è già presente, in pre-registrazione, sugli store di iOS e Android. Il gioco, che sarà ambientato tra il secondo ed il terzo capitolo, non ha ancora una data d’uscita ufficiale. Era lecito, forse, aspettarsi qualcosina di più consistente.

La serenità di Overwatch

Overwatch è sicuramente una delle IP di Blizzard a godere di miglior salute. La sua sempre crescente popolarità ha fatto sì che non fossero necessarie grosse novità per attirare l’attenzione del pubblico. Ad essere annunciato, dunque, è stato soltanto l’ingresso nel roster di Elizabeth Caledonia Ashe, eroina western munita di una doppietta che fa della precisione e degli attacchi a distanza i suoi punti di forza. Per ora va bene così.

BlizzCon, tiriamo le somme

Un BlizzCon equilibrato, dunque. Se la delusione per il mancato arrivo di un nuovo capitolo di Diablo si fa sentire è indubbio che, invece, creino eccitazione le riedizioni di due dei più celebri giochi dedicati al mondo di Warcraft. Per ora immaginiamo che ai fan possa bastare. Tra non troppo tempo, però, potrebbe essere necessario uno sforzo in più.

Avatar
Nato a Napoli il 29/06/1993, la passione per la scrittura e per la tecnologia crescono in lui quasi pari passo: questa duplice natura lo porta a frequentare la facoltà di Ingegneria Chimica e contestualmente a coltivare le proprie velleità di scrittore. Comincia a collaborare con PSB nel giugno 2018, sperando di trovare in quest’esperienza il perfetto connubio di questi due animi.