Cashback money on a credit card. Bonus payments.
adv

Italia Cashless, per incentivare i pagamenti elettronici con carte di credito

Parte la fase sperimentale di rimborso del Bonus Cashback di Natale. Dal 1° gennaio partirà il programma ordinario che avrà periodi di riferimento semestrali. Nella  sua ultima conferenza stampa, il Premier Conte ha sottolineato la possibilità di cumulare i rimborsi.

Cashback è il meccanismo di rimborso in denaro che il Governo ha introdotto con il Decreto n 156, e pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 28 novembre.

L’adesione al programma avviene esclusivamente su base volontaria, attraverso la registrazione sull’App Io, oppure tramite l’inserimento dei propri dati nei sistemi degli operatori convenzionati con PagoPa.

Possono aderire tutti i cittadini maggiorenni residenti in Italia che facciano acquisti come consumatori. Non sono ammessi, dunque, al programma gli acquisti fatti nell’ambito dell’attività professionale o imprenditoriale.

Il rimborso avviene esclusivamente per tutti gli acquisti fatti attraverso sistemi elettronici di pagamento, quindi con carte di credito, bancomat o smartphone.

La divulgazione del piano e il sostegno all’economia

In linea con le premesse da cui parte l’iniziativa, di sostegno all’economia messa alla prova dall’emergenza sanitaria, i negozi presso cui è possibile fare acquisti in vista del rimborso, sono esclusivamente quelli fisici. Pertanto, niente acquisti di beni e servizi effettuati online, anche se viene utilizzata moneta elettronica. Stando a quanto riferito dal Premier, il rimborso è operativo per ogni singolo aderente al programma, perciò è cumulabile.

Se prendiamo come esempio un nucleo familiare,  con almeno due componenti maggiorenni, entrambi in possesso di strumenti di pagamento elettronici e registrati all’App Io, il rimborso mensile potrebbe essere sopra i 300 Euro, ovvero i 150 Euro massimi previsti dall’iniziativa, con almeno 10 transazioni per un importo totale di 1.500€

L’utilizzo della moneta elettronica, con la grande pubblicizzazione che sta avendo sui media, avrà certamente dei vantaggi sia negli incentivi descritti, ma soprattutto per il fisco in quanto si evidenzieranno spese al momento quasi certamente sconosciute.