adv

Le continue chiamate dei Call Center spesso disturbano gli utenti, ma esiste un modo per non essere più disturbati

 

Ogni giorno migliaia di utenti ricevono chiamate da parte dei Call Center in cerca di nuove cavie.

Gli operatori telefonici sono in continuo aumento e noi consumatori siamo i clienti più adatti delle loro chiamate promozionali, in cui tentano di convincerci a stipulare contratti telefonici sempre diversi, talvolta anche molto vantaggiosi.

Call Center: ecco come non essere disturbati

Tuttavia, non bisogna trascurare il fatto che ci sono degli operatori telefonici dei call center che chiamano per truffare il cliente, ma ve ne sono altrettanti che lavorano correttamente e in modo del tutto onesto.

In ogni caso, spesso queste telefonate  annoiano il cliente soprattutto perché arrivano in orari di lavoro o comunque scomodi. Non è raro, infatti, rispondere bruscamente all’operatore magari liquidandolo velocemente.

Ecco, quindi, alcuni metodi per non ricevere più chiamate dai call center.

 

Alcuni trucchi per non essere disturbati dai Call Center

Se si è stufi di ricevere continue chiamate dagli operatori dei Call Center (che poverini, fanno il loro lavoro) e di ricevere offerte che al momento non interessano, si può agire in due diversi modi.

Il primo consiglio è quello di rivolgersi al Registro Pubblico delle Opposizioni, un servizio gratuito offerto dal Ministero dello Sviluppo Economico che permette di rendere pubblica la NON volontà di essere ricontattati dai Call Center per scopi promozionali.

Call Center: ecco come non essere disturbati

Per Iscriversi al Registro pubblico delle opposizioni bisogna collegarsi all’apposita pagina web e cliccare sul pulsante “area abbonato” .  Dopodiché bisognerà completare digitalmente la procedura, inserendo la numerazione del Registro Pubblico delle Opposizioni e compilare il modulo elettronico.

Questa operazione è valida soprattutto per le chiamate sui numeri fissi di casa.

Oltre al Registro sopra consigliato, esistono anche delle applicazioni nate apposta per bloccare le chiamate dei Call Center che arrivano direttamente sul cellulare.

La prima applicazione che si consiglia è “Google Telefono”, completamente gratuita e  già presente su smartphone con sistema operativo Android, ma per chi non la possiede la può sempre scaricare dall’apposito Store.

Grazie a “Google Telefono” è possibile bloccare le chiamate dei Call Center facendo partire in automatico la segreteria telefonica,  inoltre si possono bloccare anche le videochiamate in arrivo da Google Duo.

Call Center: ecco come non essere disturbati

Se questa di Google non convince molto, esiste un ulteriore App davvero molto utile.

Si sta parlando di TureCaller e serve a tenere alla larga gli operatori telefonici  a caccia di clienti per le proprie offerte.

TrueCaller la si può scaricare dal Play Store di Google oppure dall’App Store per i sistemi operativi iOs. TrueCaller oltre a bloccare le chiamate dei Call Center blocca anche gli sms e le chiamate in entrata di numeri sconosciuti.

Infine, un’altra applicazione davvero utile è “Dovrei rispondere?”, anch’essa completamente gratuita, serve a bloccare le chiamate dei Call Center, degli operatori di telemarketing, di truffatori e altri numeri potenzialmente fastidiosi.

Call Center: ecco come non essere disturbati

Il procedimento  di blocco delle chiamate avviene grazie ad una lista costantemente aggiornata dagli utenti che contribuiscono alla causa.

“Dovrei rispondere?” è scaricabile direttamente e  gratuitamente da Google Play Store in totale sicurezza.

Per altre informazione, come sempre Stay Tuned!

Avatar
Sarnataro Carla, nata a Villaricca il 21 giugno del 1993, ha conseguito il diploma nel 2012 presso il Liceo scientifico A.M. De Carlo a Giugliano, mentre la Laurea Triennale in Scienze e Tecniche psicologiche nel 2015. A luglio 2018 ha conseguito la Laurea Magistrale con lode in Psicologia Clinica e di Comunità presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. La scrittura è una passione recondita che pian piano sta fiorendo attraverso diversi sbocchi; la lettura l’accompagna sin da piccola insieme ad altre passioni artistiche come la pittura e il disegno.