Montalbano
Il commissario Montalbano
adv

Addio ad Andrea Camilleri, il creatore del commissario Montalbano

Poco fa è venuto a mancare Andrea Camilleri, in questa occasione lo vogliamo ricordare per la sua opera di maggior impatto sul pubblico: il commissario Montalbano.

Il Commissario Montalbano: i romanzi

Il primo libro su Montalbano è La forma dell’acqua pubblicato nel 1994 e da qui che incominciarono le avventure del commissario più amato dagli italiani.

Tra romanzi dedicati al Commissario Montalbano, possiamo ricordare: Il cane di terracotta, La danza del gabbiano, Il sorriso di Angelica, Il gioco degli specchi. Ma tutti i suoi romanzi meriterebbero di essere citati.

L’ultimo libro è Il cuoco dell’Alcyon, che narra il suicidio di un operaio appena licenziato e un imprenditore privo di scrupoli trovato assassinato. Per Montalbano a Vigata tante gatte da pelare e il suo commissariato da difendere: qualcuno, infatti, sta tentando di farlo fuori.

Ecco l’ultimo capolavoro di Andrea Camilleri.

Alcune curiosità sui libri

Il nome Montalbano venne scelto da Camilleri in omaggio allo scrittore spagnolo Manuel Vázquez Montalbán, ideatore di un altro famoso investigatore, Pepe Carvalho. I due personaggi hanno in comune i modi piuttosto sbrigativi e non convenzionali nel risolvere i casi e una storia d’amore controversa.

Una peculiarità della sua scrittura è l’uso di un particolare linguaggio misto di italiano e siciliano. Un linguaggio equilibrato, dove i termini dialettali hanno la stessa risonanza di quelli italiani.

Il Commissario Montalbano: il successo televisivo

La serie televisiva è stata prodotta dal 1999 e trasmessa dalla Rai. Le prime tre stagioni sono andate in onda su Rai 2, mentre dal 2002 è trasmessa su Rai 1.

Racconta le vicende di Salvo Montalbano (interpretato da Luca Zingaretti), commissario di polizia nell’immaginaria cittadina siciliana di Vigata, in ogni episodio è alle prese con crimini di ogni genere: dalla mafia ai casi di omicidio, dai rapimenti ai più svariati casi di malaffare. Dal carattere burbero ma responsabile e serio sul lavoro, molte volte è aperto e gentile con persone di cui si può fidare.

La serie è stata acclamata dalla critica televisiva e dal pubblico. A livello di audience ha ottenuto ottimi risultati, non solo le prime visioni, ma anche le repliche, ottenendo sempre il miglior risultato battendo qualsiasi avversario televisivo.

Nonostante sia una serie televisiva, ogni episodio è girato come se fosse un film a sé stante. Fino ad oggi sono stati girati 34 episodi suddivisi su 13 stagioni.

L’addio di Camilleri lascia un vuoto incolmabile e con la sua perdita abbiamo perso un amico di tutti i giorni, il Commissario Montalbano, infatti, era diventato un vero e proprio componente di molte famiglie italiane.