Ospedale Cardarelli
adv

Neomamma ricoverata già in gravi condizioni, denuncia il reparto di Ginecologia del Cardarelli

Una tragedia, per una giovane coppia di futuri genitori, si è consumata ieri mattina, 23 luglio, presso il reparto di Ginecologia dell’ospedale Cardarelli. Una donna, alla 34esima settimana di gravidanza, circa l’ottavo mese, ha perso il suo bambino per cause non del tutto verificate. Era ricoverata da ormai diversi giorni per un quadro clinico generale molto complesso.

Equipe medica a lavoro

Un ricovero urgente

Una situazione che non ha del tutto stupito i medici, per la gravità delle condizioni in cui già versava la paziente. La decisione di ricoverare la donna è stata presa circa due settimane fa, dopo le consuetudinarie visite ambulatoriali: la gravidanza è risultata pericolosamente a rischio. Per questo motivo, ricoverare la futura mamma non poteva che essere una decisione necessaria per i medici. Ma se nei giorni precedenti il personale medico era riuscito a tenere sotto controllo la situazione, nelle ultime ore le condizioni sembravano essersi improvvisamente aggravate. Dopo diversi tracciati effettuati, il bambino era purtroppo risultato morto.

Indagine interna al Cardarelli

La morte del bambino, seppur non esclusa fin dall’inizio, ha destato parecchio scalpore. Gli sfortunati genitori, preoccupati del fatto che possa trattarsi di un caso di malasanità, hanno immediatamente denunciato l’ospedale, accusando il reparto di non aver attuato le cure più adeguate. L’indagine è stata avviata ed è stato disposto il sequestro del feto e della placenta. Nei prossimi giorni verrà eseguito l’autopsia per stabilire quali siano state realmente le cause del decesso.