Carta d'identità elettronica
Basta file per ottenere la Carta d'identità elettronica. Foto da RavennaToday.it
adv

Con il nuovo sito dedicato alla Carta d’identità elettronica sembrano finiti i tempi delle lunghe e irritanti attese

Uno dei problemi più fastidiosi che subiscono i cittadini italiani sono le lunghe attese per il ritiro della carta d’identità elettronica.

Ora, però, sembra che il problema sia in via di soluzione grazie al sito https://www.prenotazionicie.interno.gov.it/ che dovrebbe facilitare l’ottenimento del documento.

Il portale, realizzato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, darà tutte le indicazioni necessarie per richiedere la carta.

Prenotazione del documento: come funziona il nuovo sito?

Nella home page del sito, cliccando sulla voce “cittadini” si accede all’area per la gestione dell’appuntamento.

L’utente, per richiedere una nuova Carta d’identità, deve seguire semplicemente le indicazioni per completare il flusso di prenotazione.

Per prima cosa si deve scegliere il comune, in questa sezione l’interessato deve indicare il motivo della richiesta: primo documento, rinnovo, furto o smarrimento, minore. Dopodiché deve inserire i propri dati: nome, cognome, codice fiscale e comune di residenza.

Il passaggio successivo è la scelta del comune per il ritiro. Se nel comune di residenza non sono presenti uffici che rilasciano il documento, possiamo cliccare sulla voce “Comuni vicini.”

Quando si sceglie la sede, il sistema indica anche la prima disponibilità per un appuntamento.

L’utente così potrà scegliere data e ora per l’appuntamento, senza bisogno di registrarsi sul sito.

La nuova piattaforma permetterà di inserire la foto, anche scattata da uno smartphone, ma per le impronte digitali, ovviamente, dovremmo recarci direttamente al Comune.

Se né il comune di residenza né i comuni vicini sono dotati del nuovo sistema, si dovrà fare ricorso alla registrazione tradizionale sul sito https://agendacie.interno.gov.it/

Quindi occorre sperare che ben presto tutti i comuni si doteranno del nuovo sistema.

Carta d'identità elettronica
Home page del sito per prenotare la carta d’identità elettronica

Carta d’identità elettronica: che cos’è e a cosa serve

La nuova Carta di identità elettronica è il documento personale che attesta i dati del cittadino, realizzata in materiale plastico, dalle dimensioni di una carta di credito e dotata di un sistema di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza che memorizza i dati del titolare.

È l’evoluzione del documento in versione cartacea.

La foto è stampata al laser, per garantire un’elevata resistenza alla contraffazione.

Sul retro della Carta il Codice Fiscale è riportato anche come codice a barre.

Oltre all’impiego ai fini dell’identificazione, la nuova Carta può essere utilizzata per richiedere una identità digitale sul sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

Tale identità, utilizzata assieme alla carta, garantisce l’accesso ai servizi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni.

La validità varia a seconda all’età del titolare ed è di:

  • 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni;
  • 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni;
  • 10 anni per i maggiorenni.

Il costo del documento è di euro 16,79 (oltre alle spese di segreteria, eventualmente previsti) e comprende anche le spese di spedizione.

Nato a Napoli nel 1983, Francesco De Fazio consegue, con lode, la laurea magistrale nel 2012 in “Comunicazione pubblica e d’impresa” presso l'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli e nel 2013, presso lo stesso ateneo, si specializza come “Esperto nell’orientamento scolastico, universitario e professionale”. Nel 2011 ha svolto un tirocinio presso l’Ufficio stampa del Provveditorato alla Opere Pubbliche Campania e Molise, ma la passione del giornalismo continua nel corso degli anni continuando a scrivere per vari giornali online. L’esperienza più significata inizia nel giugno 2012 dove lavora presso il Servizio di Orientamento e Tutorato del Suor Orsola Benincasa. In qualità di Consulente all’Orientamento ha svolto attività di: consulenza e colloqui di orientamento didattico e professionale, promozione di Ateneo, gestione social network, tutor d’aula.