Claudio Marchisio
Claudio Marchisio
adv

Dopo tanti anni di carriera, giocati in gran parte con la Juventus, Claudio Marchisio ha deciso di ritirarsi per i continui guai fisici

Una carriera costellata di infortuni ha portato l’ex giocatore della Juventus, Claudio Marchisio, a dire addio definitamente al calcio. L’annuncio sarà dato domani allo Stadium di Torino, dove ha giocato la sua ultima partita in serie A il 19 maggio 2018, prima dell’approdo ai russi dello Zenit.

Claudio Marchisio: la carriera con la Vecchia Signora

Claudio Marchisio nasce a Torino il 19 gennaio del 1986, la sua carriera è nata e si è sviluppata proprio nella sua città, sponda bianconera. Infatti, dal 1993 al 2006 ha fatto tutta la trafila delle giovanili, fino a debuttare tra i professionisti nella sfida di Coppa Italia tra Martina Calcio e Juventus del 2006. La sua prima partita in campionato avverrà il 1° novembre contro il Brescia. Ricordiamo che quello fu l’anno della serie B, del post Calciopoli, dove molti grandi giocatori erano rimasti, ma altri se ne erano andati e Marchisio riuscì a sfruttare la situazione disputando in quell’anno 25 partite. Diventerà ben presto un pilastro della squadra bianconera, ad eccezione di un anno in prestito a Empoli. In totale con la Juventus giocherà 269 gare, segnando 33 reti e vincendo 7 Campionati italiani, 3 Supercoppe italiane e 4 Coppe Italia.

L’approdo in Russia

Come detto, però, la sua carriera è stata tormentata dagli infortuni, l’ultimo dei quali con la maglia della Juventus nella stagione 2017-18 non gli consentì di rientrare nei piani tecnici e societari. Fu così che si trasferì in Russia, allo Zenit di San Pietroburgo, dove anche qui è vittima di un infortunio al menisco, proprio per questo disputò solo 9 gare.

Domani l’addio al calcio

I costanti infortuni hanno portato il giocatore a quest’amara decisione: l’addio al calcio. Domani alle 15, all’Allianz Stadium di Torino farà il suo annuncio ufficiale. Farlo a Torino, nella casa della Juventus è un segnale di un tifoso e di amore per quella che è sempre stata la sua squadra, ma potrebbe essere l’inizio di un’altra carriera in ambito calcistico.