Concorso Regione Campania
Ben 16mila iscrizioni in poche ore per il Concorso della Regione Campania. Foto dalla pagina Facebook della Regione
adv

A pochi giorni dalla pubblicazione dei due bandi, migliaia di candidati si sono iscritti al concorso

Dopo mesi di attesa, pochi giorni fa sono usciti i bandi relativi al mega Concorso della Regione Campania. Abbiamo già esaminato le posizione ricercate, ora vediamo il numero di iscritti. In poche ore hanno effettuato l’iscrizione 16000 persone, un numero elevatissimo se pensiamo che c’è tempo fino all’8 agosto per effettuare la registrazione.

Concorso Regione Campania: boom di richieste

I bandi erano attesi da tanto tempo e, appena pubblicati, si è scatenata la corsa all’iscrizione. Non c’è da meravigliarsi, in Italia un posto pubblico è sempre stato ambito per la sicurezza economica che comporta e, inoltre, un bando del genere non si vedeva da tempo sul territorio campano. Si è data anche la possibilità di partecipare ai laureati in diverse discipline e ai diplomati.

Ribadiamo che si tratta di corso-concorso, cosa vuol dire? Significa che le risorse selezionate saranno ammesse a un corso di formazione, propedeutico all’assunzione.

Questo primo bando prevede la possibilità di iscriversi fino all’8 agosto, poi, probabilmente verso settembre/ottobre, ci sarà la prova di accesso per selezionare i vincitori.

Le dichiarazioni di De Luca

Grande soddisfazione per questo risultato da parte del governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca:

“Avevamo assunto l’impegno di varare un Piano per il Lavoro per i giovani della Campania per 10.000 unità lavorative e lo stiamo realizzando. Con il primo blocco di assunzioni, entro ottobre, contiamo di mandare a lavorare le prime 3.000 persone nei 166 Comuni ed Enti pubblici che hanno aderito a questa prima fase del Piano. Siamo partiti, andremo avanti fino all’impegno delle 10.000 assunzioni”.

Sul motivo per cui non si è creato fin da subito un bando da 10.000 posti, De Luca ha dichiarato:

“Abbiamo voluto iniziare comunque nonostante le criticità e al fatto che altri Comuni possono ancora aggiungersi in corsa”.

Una bella opportunità per tante persone, giovani e meno giovani, che ambiscono da tempo a trovare un’occupazione stabile.