adv

Torre Annunziata e Castellammare di Stabia: i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli sempre più incisivi nelle zone a rischio. Cinque arresti. I militari dell’Arma in prima linea anche nella lotta al contrabbando. 8mila pacchetti di bionde sequestrati.

Continuano i servizi invasivi e penetranti, disposti dal Comando Provinciale di Napoli nei tessuti delicati dei territori di Torre Annunziata e Castellammare di Stabia.

I Carabinieri della Stazione di Torre Annunziata e della sezione operativa oplontina hanno arrestato per spaccio e detenzione di sostanza stupefacente due coniugi incensurati di 38 e 36 anni di Trecase. i militari dell’arma hanno bloccato l’uomo – in via Carminiello di Torre Annunziata – mentre cedeva della marijuana a un cliente. Ciò è bastato per estendere la perquisizione a casa dei due e lì è stata rinvenute e sequestrata un’ingente quantità dello stupefacente: un chilo e 200 grammi della stessa sostanza. Rinvenuti e sequestrati anche 3 bilancini di precisione; tutto era stipato nella credenza della cucina.
I coniugi sono stati tradotti al carcere in attesa di giudizio.
Ma i servizi “Alto Impatto” dei Carabinieri di Torre Annunziata continuano con la lotta anche al contrabbando di sigarette. avevano constatato un maggiore flusso di sigarette di contrabbando in città e per questo motivo – durante le svariate perquisizioni – i militari di Torre Annunziata hanno fatto visita a una 43enne incensurata di Pompei. Nella sua abitazione rinvenuti e sequestrati ben 8mila pacchetti di bionde di contrabbando, per un peso complessivo di 160 chili.
La donna – una volta arrestata – è stata sottoposta agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.
A Castellammare, invece, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della locale compagnia non sono stati da meno. a finire in manette per detenzione di droga a fini di spaccio Raffaele Di Martino – 22enne del posto già noto alle Forze dell’Ordine – e la sua fidanzata incensurata 18enne.


I Carabinieri hanno fermato la ragazza ed hanno deciso di controllarla. Perquisita, è stata trovata in possesso di 10 grammi di marijuana suddivisa in 11 dosi pronte alla vendita e la somma contante di 1315 euro, provento del reato. La 18enne ha riferito che alloggiava con il suo compagno in un albergo di Castellammare. I militari hanno deciso di controllare anche la camera dell’hotel e lì hanno trovato Di Martino e altri 80 grammi della stessa sostanza stupefacente, di 3 bilancini di precisione e vario materiale per il confezionamento della droga.
Gli arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, presso le loro rispettive abitazioni in attesa di giudizio.