Il calcio riparte dalla Coppa Italia
adv

Tra oggi e domani si svolgerà la fase di ritorno delle semifinali di Coppa Italia. Juventus-Milan e Napoli-Inter

Entrambe le partite di ritorno delle semifinali di Coppa Italia saranno trasmesse sulla Rai, a partire dalle ore 21.00. 

Il calcio ritorna, dopo tre mesi di stop causa Coronavirus, in grande stile. L’unico modo di seguire le due semifinali sarà tramite televisione o radio perché non è stato consentito ai tifosi di recarsi sugli spalti, per evitare il propagarsi del Covid-19.

Gli arbitri dei match 

La competizione Juventus-Milan (all’Allianz Stadium), venerdì 12 giugno, sarà arbitrata da Daniele Orsato, Napoli-Inter (Stadio San Paolo), sabato 13 giugno, da Gianluca Rocchi. 

Per assistere Orsato sono stati scelti Galletto e  Mondin, il quarto uomo sarà Massa. Per il Var e Avar sono stati prescelti, rispettivamente, Aureliano e Vivenzi. 

Quelli di Rocchi Cecconi e Del Giovane, Mariani quarto, Avar Giallatini e Var Valeri. 

Le novità introdotte in Coppa Italia 

Il Consiglio di Lega ha stabilito, in caso di parità al 90esimo minuto, che non ci saranno i tempi supplementari, passando direttamente ai calci di rigore

Una norma valida solo per questa stagione, concepita al fine di evitare un allungamento delle competizioni. 

Ricordiamo che nelle partite di andata il Milan e la Juventus hanno pareggiato 1 a 1 mentre il Napoli ha battuto l’Inter per 1 a 0. 

Questa regola sarà in vigore anche per la finale che si disputerà a Roma, Stadio Olimpico, mercoledì 17 giugno. 

Pallone da calcio
Pallone da calcio

Norme anti Covid-19

Allo Stadio saranno ospitate un massimo di 300 persone, tra squadre, staff tecnico, fotografi e giornalisti accreditati e dirigenti sportivi. 

Tra il pullman e gli spogliatoi, tutti dovranno indossare le mascherine. 

Prima dell’inizio della competizione, i medici sociali dei due team dovranno scambiarsi la documentazione attestante l’avvenuto rispetto del protocollo anti-Coronavirus. 

Tutti gli altri dovranno sottoporsi al controllo della misurazione della temperatura corporea tramite termoscanner e all’ossigenazione del sangue con il saturimetro. 

Interviste e bon ton 

Stravolte anche le interviste, che dovranno svolgersi a distanza e in maniera limitata. Non assisteremo al passaggio delle mascotte, non ci saranno foto di squadre e nessuna stretta di mano all’ingresso in campo dei giocatori. 

Il Calcio riparte, con limiti, ma finalmente si ricomincia. Che vinca il migliore!