Coronavirus
adv

Vincenzo De Luca ha voluto far sapere che oggi, 27 luglio 2020, ci sono stati 14 nuovi casi di Coronavirus accertati in Campania

All’opinione pubblica, campana e non solo, Vincenzo De Luca (Presidente della Regione Campania) si è dimostrato tranquillo rispetto alla situazione contagi da Coronavirus nella regione da lui amministrata. 

Ci sono stati 14 nuovi casi quest’oggi, lunedì 27 luglio 2020, dei quali quattro sono stati riscontrati a Villa Literno (Provincia di Caserta), altre persone sono risultate positive a Pisciotta (Cilento), provenienti dall’isola di Capri dove erano state a contatto con i tre ragazzi romani risultati poi positivi. 

Le parole di Vincenzo De Luca sul Coronavirus in Campania

Nonostante questi numeri, De Luca si sente tranquillo rispetto alla situazione generale in Campania. Purché si stia attenti e si evitino comportamenti sbagliati, come non indossare le mascherine in luoghi pubblici chiusi. 

Queste le sue parole: “I due fenomeni più rilevanti sono i quattro del Litorale Domizio e i casi di Pisciotta, dove c’è un piccolo focolaio. 

Per il resto abbiamo una situazione assolutamente normale e tranquilla con 4 o 5 contagi in maniera sparsa sul territorio e non c’è alcuna preoccupazione a condizione che siamo responsabili.  

È chiaro che noi abbiamo un problema legato all’importazione, soprattutto da Paesi a forte epidemia in questo momento: Bulgaria, Romania, Serbia. 

Basta un minimo di senso di responsabilità per poter governare con tranquillità in questa fase di transizione. Dobbiamo continuare a far crescere il senso di responsabilità, la prudenza nei comportamenti perché è evidente che nel momento in cui il governo nazionale apre tutto, attività economiche di spettacolo, le frontiere, abbiamo un solo modo per tutelare, garantirci: l’uso delle mascherine, lavaggio frequente delle mani, evitare assembramenti, in condizioni di non tranquillità sanitaria. Mi auguro che soprattutto sui mezzi di trasporto si applichino le regole dell’ordinanza regionale in maniera rigorosa. Se su un autobus, su un treno, su un traghetto c’è anche una sola persona senza mascherina bisogna interrompere il servizio facendo scendere quella persona perché non possiamo far correre il rischio ad un’intera comunità per comportamenti irresponsabili”. 

Lucia De Martino