Coronavirus in Italia
adv

Il maledetto Coronavirus si sta diffondendo in tutta la Penisola. In Campania, i contagiati sono due

Italia sempre più al centro del mirino del Coronavirus. Tra le regioni colpite recentemente c’è anche la Campania, con due contagiati, e l’Abruzzo.

12 regioni contagiate dal Coronavirus

Secondo i dati diffusi dalla Protezione Civile la prima regione, per numero di persone che hanno contratto il virus, è la Lombardia con 305 persone.

Il Veneto, al secondo posto, con 98 casi accertati. L’Emilia-Romagna 97; la Liguria 11, Lazio, Marche e Sicilia 3; Campania, Piemonte e Toscana 2; Abruzzo e Trentino-Alto Adige (nello specifico, a Bolzano) 1.

Le parole del Commissario Angelo Borrelli

Il Commissario della Protezione Civile, il Dr. Angelo Borrelli, in conferenza stampa ha specificato meglio i numeri che abbiamo di fronte “474 [pazienti] sono in assistenza, 278 in isolamento domiciliare, 159 ricoverati con sintomi, 37 in terapia intensiva“.

Borrelli è in carica dall’8 agosto 2017, dopo che il suo predecessore, Fabrizio Curcio, lasciò l’incarico per motivi personali. Borrelli è stato il vice di quest’ultimo.

Tre casi da accertare in Campania

Ci sarebbero altri tre casi in Campania che vanno accertati. Nel Casertano, a Napoli (zona Piazza Carlo III) e nel Salernitano.

L’Istituto Superiore di Sanità (ISS) dovrà verificare l’eventuale presenza del Coronavirus tramite l’analisi dei tamponi inviati dalle competenti autorità campane.

Vi terremo aggiornati sulla vicenda.

Avatar
Alessandro Maria Raffone, napoletano, classe ‘84, dopo la laurea in Scienze Storiche dell’Università Federico II, ha vinto un premio del Corso di Alta Formazione in Scienze Politiche “Studi Latinoamericani” dell’Università La Sapienza con la tesi Italia Fascista, Italiani all’estero e Sud America. Nel 2015 ha fondato l’Associazione Culturale “Heracles 2015”, la cui mission è far conoscere gli aspetti meno noti di Napoli. Ha scritto per la rivista Il Cerchio, e ha collaborato con il think thank indipendente Katehon. Ha concluso il Dottorato di Ricerca in “Storia, culture, e saperi dell’Europa Mediterranea dall’antichità all’età contemporanea” presso l’Università degli Studi della Basilicata nel febbraio 2018.