Esercito pronto a intervenire in Campania per fermare il Coronavirus
adv

Dopo l’intervento di Vincenzo De Luca, l’impiego dell’Esercito in Campania per controllare le strade e contrastare il Covid-19 è imminente

Urgono maggiori forze dell’ordine per rafforzare i già stretti controlli che il Governo ha messo in cantiere per frenare l’alto numero di contagiati dal Covid-19

Molto probabilmente scenderanno per le strade anche gli uomini e le donne dell’Esercito. Dopo l’intervento ieri sera dei camion militari per trasportare in altra sede i morti di Bergamo, le Forze Armate stanno per intervenire in Campania

Vincenzo De Luca ha richiesto l’intervento dell’Esercito 

Proprio ieri pomeriggio, 18 marzo, Vincenzo De Luca (Governatore della Campania) ha avuto un lungo colloquio, come ha riportato l’ANSA, con Giuseppe Conte (Presidente del Consiglio dei Ministri), Lorenzo Guerini (Ministro della Difesa) e Luciana Lamorgese (Ministro dell’Interno). 

Tema della telefonata è stata la richiesta di far intervenire, nelle aree di crisi regionale, reparti delle Forze Armate. Così da poter rafforzare la sicurezza di tutti e impedire il diffondersi della pandemia

Al termine dell’incontro, De Luca così è espresso sul suo colloquio: “ 

Sarà un contributo importante, con grande misura ed equilibrio, ma anche con determinazione. Non è possibile estendere il servizio all’intero territorio italiano, ma vi sono aree in cui è necessario dare un segnale di fermezza e anche di repressione rispetto a comportamenti irresponsabili“. 

100 militari pronte ad intervenire per arginare Covid-19 

Sempre l’ANSA, a ora di pranzo, ha diffuso una nuova notizia. Sono già pronti 100 militari che il Ministero della Difesa ha messo a disposizione per affrontare l’emergenza Coronavirus. Gli uomini saranno impiegati in Campania, nelle aree maggiormente a rischio pandemia. 

E’ stata Lamorgese a informare, con una telefonata questa mattina, il Governatore De Luca sulla decisione presa dal Governo. 

Sarà solo una prima fase questa. In seguito, si organizzerà meglio l’intervento delle Forze Armate. 

Oggi pomeriggio dovrebbe riunirsi, per gestire la situazione, il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica con i prefetti della Campania interessati. 

Una misura destinata anche ad altre Regioni? 

Avatar
Alessandro Maria Raffone, napoletano, classe ‘84, dopo la laurea in Scienze Storiche dell’Università Federico II, ha vinto un premio del Corso di Alta Formazione in Scienze Politiche “Studi Latinoamericani” dell’Università La Sapienza con la tesi Italia Fascista, Italiani all’estero e Sud America. Nel 2015 ha fondato l’Associazione Culturale “Heracles 2015”, la cui mission è far conoscere gli aspetti meno noti di Napoli. Ha scritto per la rivista Il Cerchio, e ha collaborato con il think thank indipendente Katehon. Ha concluso il Dottorato di Ricerca in “Storia, culture, e saperi dell’Europa Mediterranea dall’antichità all’età contemporanea” presso l’Università degli Studi della Basilicata nel febbraio 2018.