Crash Team Racing: Nitro-Fueled, la Halloween mood è pronta
adv

La spooky mood di Crash si gioca a casa di Nina Cortex

Dal 4 Ottobre è inziato il quarto grand prix su Playstation 4, Xbox One e Nintendo Switch. Spooky Grand Prix è questo il nome del prix che vede come protagonista Nina Cortex, nipote di Neo Cortex, con numerosissimi tracciati a lei dedicati.

Qualcosa di nuovo e qualcosa di vecchio

Già dal titolo si può capire che lo Spooky Grand Prix è stato ispirato all’imminente festività di Halloween. La padrona di casa, Nina Cortex, nonostante la poca presenza nei titoli originali, è stata è riuscita a conquistare il cuore degli appassionati. Insieme a lei, ci sono altri due personaggi della trilogia originale, i Komodo Brothers: Komodo Moe e Komodo Joe.

Altro personaggio presente nella spooky mood è N. Brio che avrà in dotazione anche una fantastica  skin da hulk che ricorda la sua trasformazione vista nella boss fight del primo Crash Bandicoot.

L’Incubo di Nina

Come accennato prima, lo Spooky Grand Prix è ispirato ad Halloween e la nuova pista del mese non è da meno. “L’Incubo di Nina”, sarà ambientato in una foresta inquietante addobbata di zucche che prendono vita, fantasmi che fluttuano nell’aria e scheletri che tenteranno di sbarrare la strada ai corridori. Il comparto estetico è uno dei punti forti del nuovo circuito, grazie anche al fatto che tanto nell’originale Crash Team Racing quanto nel successivo Crash Nitro Kart mancavano piste con tonalità gotiche.

L’Incubo di Nina non è solo una pista bella da vedere, ma anche da giocare, grazie a bivi, ultimate sacred fire da conquistare ed elementi di gioco che cambiano a seconda del giro che stiamo percorrendo. 

Le novità di Crash Team Racing: Nitro-Fueled

La scelta dei personaggi nei precedenti titoli era diviso in diverse classi: principiante, intermedio e avanzato. Ciascuno di essi, era avvantaggiato in uno dei tre parametri di gioco ovvero sterzata, accelerazione e velocità.

Nel nuovo titolo, invece, è possibile customizzare in autonomia quale classe assegnare ciascun personaggio. Infatti, potremo scegliere Crash (pilota intermedio) e selezionare il motore avanzato che lo avvantaggia in velocità. In questo modo viene data una completa libertà di scelta ai giocatori. In questo modo, il personaggio preferito che magari non viene scelto perché poco performante adesso può essere modificato e portarlo in pista fino alla vittoria.

Altre novità riguardano gli oggetti bonus del primo Grand Prix. I personaggi, le skin e tutto il resto, saranno resi acquistabili nel pit-stop.

Insomma, Crash Team Racing: Nitro-Fueled è un titolo che non bisogna farsi sfuggire. Da giocare sia con gli amici in locale che on-line.

Avatar
Nata a Napoli nel 1993, Federica Amodio è laureata magistrale in Scienze e Tecnologie Genetiche presso il centro di ricerche genetiche BIOGEM 110 con lode. La sua tesi di laurea, verte sui meccanismi di regolazione del gene Zscan4 da parte dell’acido retinoico nelle cellule staminali embrionali murine. L’espressione di questi geni regolano le prime fasi per lo sviluppo degli embrioni. Per lungo tempo ha collaborato con il centro per una pubblicazione scientifica inerente al suo progetto di tesi.