“Ciak si scienza”,  canale web di divulgazione scientifica dell’Università Federico II di Napoli, nato da poche settimane, si pone l’obiettivo di comunicare e diffondere notizie ed informazioni inerenti a tutto ciò che riguarda l’ambiente.
adv

L’ambiente e la sua sostenibilità, rappresentano oggi tematiche che attirano sempre più la nostra attenzione e sono sempre più discusse.

Che cos’è “Ciak si scienza”?

Ciak si scienza”,  canale web di divulgazione scientifica dell’Università Federico II di Napoli, nato da poche settimane, si pone l’obiettivo di comunicare e diffondere notizie ed informazioni inerenti a tutto ciò che riguarda l’ambiente.

ciak si scienza

L’ideatrice di questa bella ed importante iniziativa è la Professoressa Vincenza Faraco, docente di chimica e biotecnologia delle fermentazioni, che da vent’anni si occupa prevalentemente di ricerca, nel ramo della chimica verde finalizzata alla riduzione dell’inquinamento ambientale.

L’iniziativa “Fuori dalla plastica dentro il cuore di Napoli”

“Ciak si scienza”, nella giornata di sabato 24 novembre, ha organizzato a Napoli, presso il bellissimo complesso monumentale di Santa Maria La Nova, l’iniziativa “Fuori dalla plastica dentro il cuore di Napoli”, in occasione della settimana UNESCO di Educazione allo Sviluppo Sostenibile che quest’anno ha avuto come tema quello dell’ “Abbandono della plastica”.

Nel corso della giornata, vi sono stati momenti di discussione con enti, associazioni ed organizzazioni, quali la Legambiente, ISWA Italia, Corepla, Assobioplastiche e Fare Ambiente.

Oltre alle proiezioni dei video di “Ciak si scienza”,  i partecipanti sono stati accompagnati, attraverso la passeggiata nel chiostro del complesso, su un percorso su come uscire dall’emergenza della plastica.

Vi è stata l’esposizione di creazioni realizzate con il riciclo di materiali; la presentazione delle nuove iniziative per uscire dall’emergenza plastica ed il lancio del contest per gli studenti universitari della Campania per la raccolta di idee sul tema di “una nuova economia fuori dalla plastica”.

Non sono mancati anche momenti di divertimento con alcuni momenti musicali con artisti che hanno mostrato la loro sensibilità per le tematiche vicino al mondo della natura. Di tutto ciò ne abbiamo discusso con la Professoressa Vincenza Faraco, che abbiamo intervistato e la cui intervista si può visualizzare di seguito.

Avatar
Antonio Cartagine nato a Napoli nel 1977. Diplomato come Perito aziendale corrispondente in lingue estere presso l’ITC “Mario Pagano”, nel 1996. Giornalista Pubblicista dal 2006. Appassionato di politica, sport, cucina. Con la tecnologia ha un rapporto di amore ed odio. A riguardo fa sua la citazione di Piero Angela: “Limitarsi a denunciare i rischi dello sviluppo tecnologico non è quindi sufficiente, perché, comunque, la tecnologia continuerà ad avanzare e la gente a usarla. Quello che si può fare è prender atto di questa situazione e, per quanto possibile, governarla”.