Dark Mode
Smartphone in modalità dark
adv

Con il dark mode si ha maggiore autonomia nella durata della batteria del proprio cellulare

Ultimamente vi abbiamo parlato della modalità dark in numerose applicazioni. WhatsApp, Facebook e Instagram, stanno implementando questa funzione, non ancora, però, disponibile per tutti. Il dark mode è stato fatto per due motivi: affaticare meno gli occhi e consumare meno la batteria. Per dimostrare che quanto detto è vero, sono stati eseguiti diversi esperimenti per capire l’effettiva durata della batteria in uno smartphone che utilizza questa modalità rispetto ad altri telefoni che utilizzano un sistema standard.

Il test di PhoneBuff

La PhoneBuff si occupa di studi comparativi sui diversi smartphone in modo tale che gli utenti possono scegliere quello più adatto alle loro esigenze. Le ricerche effettuate sono molto precise, tanto da avere le attenzioni di grandi giornali e di produttori di cellulari come la Apple. L’ultima comparazione effettuata è stata tra un telefono che usa il dark mode rispetto a un altro che utilizza la light mode. L’esperimento è stato testato su due iPhone XS Max  e su entrambi sono state eseguite le classiche operazioni che facciamo tutti noi nel quotidiano come vedere i video su YouTube, navigare su Google e utilizzare i social network. Alla fine, come si evince dalla seguente immagine, quando lo smartphone che utilizzava la modalità standard ha esaurito completamente la batteria, quello con il dark Mode aveva ancora il 30% di autonomia.

dark mode
Il test fatto da PhoneBuff tra uno smartphone che utilizza il dark mode e uno che usa il light mode. Immagine di phonebuff.com