Dassault Systèmes
adv

Dassault Systèmes è un’azienda francese del settore informatico, attiva anche in Italia con i suoi servizi di consulenza ed assistenza alle imprese del settore industria 4.0

Una delle sfide della Dassault Systèmes è di gestire al meglio il ciclo di vita e di scambio dei prodotti mediante la cosiddetta social collaboration. Per tale scopo è stata ideata, dalla filiale italiana del gruppo, una piattaforma multimediale chiamata 3D Experience.

Tale innovativo strumento di comunicazione ha avuto tra i suoi ideatori e promotori Gianluca Gonella , Managing Director Italia ed Euromedia di Dassault Systèmes. All’interno di 3D Experience si possono compiere diverse utili operazioni: dal dashboarding, ovvero la condivisione di schemi, grafici ed indicatori di performance, al sentiment analysis, ossia lo studio delle reazioni degli utenti di fronte ai vari processi. Nella piattaforma i consulenti e gli utenti possono interfacciarsi in maniera molto immediata, come se ci si trovasse in una chat, scambiando informazioni in modo rapido ed efficace.

I servizi offerti da Dassault Systèmes mediante questa nuova piattaforma sono stati concepiti tanto per le multinazionali quanto per le PMI (piccole e medie imprese), le quali sono molto diffuse soprattutto nel Nord Italia. La modalità con cui vengono forniti può essere on domand ed in cloud, quest’ultima molto apprezzata già da alcuni clienti italiani. In un’intervista recente Gianluca Gonella ha infatti menzionato il caso di una piccola impresa specializzata nella produzione di specchietti retrovisori per le auto, la quale ha potuto simulare sulla piattaforma di Dassault una particolare condizione atmosferica, come quella del forte vento, al quale tali dispositivi possono essere sottoposti e dalla quale scaturisce un inevitabile e fastidioso rumore. Dopo il test virtuale gli operatori dell’azienda hanno proceduto a cambiare la forma di tali oggetti, rendendoli così più aerodinamici e silenziosi.

Un buon consulente o un buon CIO per affrontare le sfide del mercato

Gianluca Gonella, per il suo ruolo di Manager del gruppo Dassault per l’area italiana, ha fornito un buon bilancio riguardo alla produttività del nostro Paese nel campo dellindustria 4.0: “Ci sono aziende molto competitive, costantemente impegnate su questa strada: ora stanno passando dall’informatizzazione al Cloud”. Secondo Gonella, la funzione di un partner esterno, o di un CIO (Chief Innovation Officer) designato in organico, è davvero fondamentale per un’azienda che voglia affrontare e di conseguenza superare la concorrenza: “Abbiamo eccellenze meravigliose, presenti in tanti Paesi e con quote export pari ad oltre il 70% della produzione – afferma il Manager di Dassault – Certo, devono tenere il passo; ma per farlo devono alzare sempre più l’asticella dei risultati da raggiungere, investendo in persone e in tecnologie. Anche al contempo, grazie, per esempio, alle piattaforme collaborative. Si pensi all’architettura. Oggi si può mettere assieme professionisti, arte, scienza, tecnologie. Aziende e studi che operano lontani gli uni dagli altri”.

PMI protagoniste nel 2019 grazie a 3D Experience

Sia per il nostro Paese che in generale per la sua azienda, Gonella ha espresso sensazioni positive circa una possibile crescita nell’arco del 2019. In particolare, secondo il Manager di Dassault Systèmes, le PMI potranno avere un ruolo di grandi protagoniste sfruttando nuovi strumenti come la piattaforma 3D Experience: “Le piccole e medie imprese sono vascelli che nei mari turbolenti navigano forse meglio delle grandi corrazzate: dispongono di una agilità che i big non hanno. E di fronte a loro, si apre una distesa enorme di opportunità. Si pensi al marketplace: l’anno scorso ne avevamo annunciato uno per i maker, ora per l’ingegneria. È una chance considerevole: un’azienda operativa in un angolo poco conosciuto del Bresciano e o del Bolognese si può proporre al mondo, sapendo che il mercato di una azienda di eccellenza è globale”.

Nato a Taranto nel 1986, Angelo Zito frequenta il liceo classico conseguendo la maturità classica nel 2005 con il punteggio di 97/100.  Nel 2009 consegue con il massimo dei voti il titolo di Dottore in Conservazione dei beni culturali dell'Università presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli e nel 2011, presso lo stesso ateneo e con il medesimo esito, il titolo di Dottore Magistrale in Archeologia. Nel mese di aprile 2018 conseguirà il Diploma di Specializzazione in beni archeologici, titolo equipollente al dottorato di ricerca, necessario per l'accesso ad incarichi professionali presso il Mibact. Membro dello staff direttivo dell'Associazione culturale Heracles 2015, giornalista pubblicista dal maggio 2017, attualmente collabora con Il Giornale Off, approfondimento culturale online del quotidiano milanese.