Ducati: la nuova Panigale V4 R è pronta a stupire
adv

Nuovo motore, sospensioni migliorate, ma non solo: la Ducati Panigale V4 R avrà delle modifiche anche alla carena

Lo storico marchio di Borgo Panigale (BO) Ducati, leader nel settore delle “due ruote” e famoso sia nei prodotti da “strada” che nel mondo delle corse (di cui si ricorda anche la collaborazione con il campione Valentino Rossi), è pronta a immettere sul mercato la nuova Panigale V4 R.
La serie Panigale esprime la vera anima della casa bolognese, mettendo sul mercato moto da competizione omologate per l’uso stradale.
Un nuovo motore e nuove sospensioni, ma non solo, le modifiche della V4 R comprenderanno anche la carena.
Ducati Corse e il Centro Stile Ducati hanno collaborato al fine di migliorare l’aerodinamicità della moto.

Le modifiche attuate

La Ducati Panigale V4 R è una moto da corsa e appartenendo alla categoria WorldSBK rappresenta, dunque, la base di costruzione delle Ducati Superbike (pronte a gareggiare nel 2019).
Questa nuova moto unisce lo stile e l’anima della Panigale V4 S alle modifiche in collaborazione con Ducati Corse, al fine di creare un prodotto altamente competitivo.
Il motore V4 a 90° (1.103 cm3) esce di scena, il protagonista adesso sarà il Desmosedici Stradale R (998 cm3).
Le modifiche alla carena prevedono una base aerodinamica sullo stile “MotoGP”.
Le sospensioni Öhlins assicurano una gran tenuta di strada (di tipo racing, regolabili meccanicamente) e il forcellone è regolabile su quattro posizioni.
Il telaio “Front Frame” segue le linee guida dettate da Ducati corse, l’elettronica asseconderà al meglio i piloti professionisti.
Di seguito alleghiamo un video di presentazione della moto: il “suono dell’eccellenza“.
https://www.youtube.com/watch?v=COrAcPrR8yo

Un nuovo motore “estremo”

Il Desmosedici Stradale da 1.103 cm3 era più fluido e studiato per l’utilizzo stradale; adesso il nuovo motore adottato da Ducati per la Panigale V4 R avrà un’erogazione appuntita.
Tale motore è stato progettato per dare un carattere “estremo” alla moto che è pronta a gareggiare in pista.
Il Desmosedici Stradale R è più leggero (la moto peserà 2 kg in meno), sarà in grado di regolare più rapidamente i giri: in caso di allunghi si eviterà di sforzare la moto.
Il risultato sono 221 CV (162 kW) erogati a 15.250 giri/minuto, (valori riferiti all’omologazione EU).
Ben 2.250 giri/minuto in più rispetto al precedente modello che garantiscono potenza ed efficienza alla V4 R.