adv

Dopo un anno  propedeutico all’operazione, sono state, finalmente,  divise le gemelline siamesi unite alla testa.

Tre interventi, per un totale di circa diciotto ore divise per tre interventi, con notevoli problematiche, sono stati necessari per separare le piccole.

Maggio 2019, giugno 2019 e giugno 2020, sono state le date che hanno determinato le tempistiche seguite dall’equipe medica; trenta professionisti tra medici, chirurghi, infermieri.

L’evoluzione è bene augurante e le prospettive promettono una crescita sana e una vita normale per le gemelline –  native della Repubblica Centrafricana – che hanno compiuto, da poco, due anni.
L’intervento è certamente il primo del genere in Italia e, forse, nel mondo.