adv

Sentite parole pronunciate ieri da Sergio Mattarella per ricordare i 120 anni dalla nascita di Eduardo De Filippo 

Il 24 maggio 1900, a Napoli, nasceva Eduardo De Filippo, vero figlio di Partenope. Per i suoi 120 anni sono state diverse le iniziative presentate per ricordarlo degnamente, sia nella sua città natale sia nel resto della Nazione. Un uomo che ha fatto tanto per Napoli, per il Teatro e per il Cinema italiano

Le parole del Presidente della Repubblica

Di seguito, parte del discorso di Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica, pronunciato ieri in onore del celebre napoletano.

“Oltre alla qualità del repertorio artistico, ricco di capolavori di impareggiabile valore e di grandissima notorietà, estesosi nel tempo alla cinematografia, la figura di Eduardo De Filippo si è distinta anche per l’impegno sociale e civile sollecitando l’attenzione sulla tutela dei diritti dei minori detenuti negli Istituti di pena e sulla realizzazione di un teatro stabile nella sua città”. 

“Il suo contributo al servizio del teatro e della cultura che gli valse l’assegnazione di prestigiosi premi e, nel 1981, il più alto riconoscimento con la nomina a Senatore a vita, costituisce tuttora un autentico punto di riferimento per generazioni di artisti e una preziosa eredità da custodire“. 

In poche parole è stata tracciata la vita di uno dei protagonisti artistici del nostro ‘900.