Una delle immagini del trailer diElden Ring
Una delle immagini del trailer di Elden Ring
adv

Il trailer del videogame che porta i nomi di Miyazaki della From Software e di George R. R. Martin è stato pubblicato ieri durante l’E3. Vediamo di cosa si parla.

Presentazione ufficiale

Presentazione in pompa magna per il progetto in comunione di Hidetaka Miyazaka e George Martin. Durante la conferenza E3 è stato presentato ufficialmente Elden Ring, ad ora solo oggetto di speculazioni e di piccole conferme: sapevamo che un progetto dei due c’era, ma ancora non era chiaro di cosa si trattasse. Ora, non che il trailer pubblicato ieri risponda poi a chissà quante domande, ma possiamo avere già un’idea più chiara del progetto.

Informazioni (in)attendibili

Iniziamo subito col dire che varie notizie circolate riguardo Elden Ring sono risultate inesatte, o almeno così sembra dallo scarno trailer. L’ambientazione nordica sembra aver lasciato spazio ad un riscontro più celtico, mentre ancora nulla si sa sul gameplay, anche se risulta molto fattibile pensare che sia simile a quello degli già sperimentati Dark Souls di From Software. Importanza principale sembrerebbe avere l’anello di gioco (sarà mica uno spin-off de Il Signore degli Anelli ?), che vediamo forgiato dal fabbro durante tutto il trailer.

Trailer

Il trailer, agli amanti del genere, può ricordare molto i video iniziali di un capitolo qualsiasi della saga di Dark Souls. Le atmosfere sinistre, le informazioni volutamente non rilasciate e nessuna notizia riguardo le motivazioni del protagonista non fanno che creare ancora più hype verso il pubblico, che non vede l’ora di conoscere la data ufficiale in cui il videogame sarà rilasciato, anche se sembra certo sarà un videogame multi-piattaforma.

Il filmato ci mostra inizialmente un fabbro che batte a intermittenza su di un’incudine, provocando un numero di scintille sufficiente ad illuminarlo. Cambio d’inquadratura e si passa a una figura che sorregge un braccio, sostenuto da uno svariato numero di mani. Quando la figura sta per sollevare il volto e mostrarlo alla telecamera, l’inquadratura passa nuovamente al fabbro, precisamente al martello che picchia sull’incudine precedente. Vediamo poi un altro personaggio che indossa abiti cavallereschi sistemarsi un braccio di ferro, il destro. Altro cambio sul fabbro e successivamente abbiamo un lanciere pronto a menare un affondo contro il proprio nemico. Di nuovo sul fabbro e poi vediamo una figura maestosa ergersi su un campo di battaglia cosparso di corpi esanime. Dopo qualche secondo la figura inizia a sprigionare delle fiamme gialle. Il video termina poi con il fabbro che, esausto, continua a battere sull’incudine.