Enel premiata alla quarta edizione della World Open Innovation Conference

62
enel premiata alla quarta edizione

La multinazionale italiana Enel ha ricevuto in occasione della quarta edizione della World Open Innovation Conference, il Business Model Transformation Award; l’evento californiano è organizzato dal Garwood Center for Corporate Innovation e dalla Haas School of Business dell’Università di Berkeley in California.

La conference si è svolta dal 13 al 15 dicembre a San Francisco.  Il premio assegnato a Enel, nel segmento degli Industry Awards, è pensato per valorizzare le aziende che hanno adottato un nuovo modello di business e hanno ripensato il proprio modello mettendo in pratica l’Open innovation.

Il gruppo italiano dell’energia, rappresentato alla WOIC 2017 dal Direttore della Divisione Innovazione e Sostenibilità Ernesto Ciorra, ha usato un modello di Open innovation per ripensare il business, come ad esempio nel caso della tecnologia Vehicle to Grid, che permette di utilizzare l’energia delle batterie dei veicoli elettrici per la stabilizzazione della rete.

Lavorare con i migliori, anche se non sono nel perimetro dell’azienda; puntare sulle startup, per sostenere le intuizioni che potranno tornare utili; presidiare a Berkeley come a Tel Aviv i processi di cambiamento, in particolare quelli che interessano la energy industry.

Enel ha scelto negli ultimi anni diverse modalità per sostenere la sua strategia di Open innovation, un processo nel quale il valore si crea collaborando con altre realtà, dalle imprese emergenti ai centri di ricerca, dalle aziende dell’automotive agli attori locali, per creare un ecosistema che ha richiesto anche più flessibilità interna.

Il riconoscimento – spiega una nota – è stato assegnato ad Enel per come il Gruppo sia riuscito ad integrare l’Open Innovation nella realizzazione di risultati reali, creando nuovi modelli di business come il Vehicle to Grid ed Enel Open Fiber. A ciò si aggiunge il cambiamento dell’organizzazione aziendale, con la creazione della Divisione Innovazione e Sostenibilità, e dell’apertura al contributo strutturato di tutti gli stakeholder interni ed esterni.

«Questo premio è un riconoscimento al grande lavoro, al committment ed alla passione messi in campo da tutti noi – ha affermato Ernesto Ciorra, Direttore della Divisione Innovazione e Sostenibilità in occasione del ritiro del premio – a partire dal nostro AD, dalla nostra Presidente e dai membri del consiglio di amministrazione, fino ai neoassunti che ci hanno scritto per suggerirci come migliorare. Un corpo non può cambiare se tutte le sue parti non cambiano insieme, come stiamo facendo in Enel».

È stata inoltre lanciata una “call for challenges” chiamata “Creare valore dai dati: come può farlo una utility?”. L’obiettivo è di ottenere delle proposte innovative che consentano di sfruttare l’enorme mole di dati di cui dispone l’azienda per generare valore. Le startup, gli innovatori indipendenti, le Università e istituti di ricerca e le Ong interessate potranno sottoporre i propri progetti direttamente all’interno della piattaforma di crowdsourcing www.openinnovability.enel.com lanciata da Enel pochi mesi fa. L’impegno di Enel nell’applicazione di una strategia improntata all’Open Innovation e alla collaborazione con le start-up è stato inoltre confermato dall’inserimento dell’azienda nella lista “Corporate Startup Stars” elaborata da Mind The Bridge e dalla Fondazione Nesta.

La Redazione PSB Privacy e Sicurezza presidia e supporta l’intera attività informativa del Portale. Un nutrito gruppo di professionisti ed esperti provenienti da differenti e variegati settori assicura, infatti, una vasta ma altrettanto precisa trattazione per ogni categoria tematica garantendo, quindi, la totale veridicità ed attendibilità del canale di propria competenza. La redazione di PSB Privacy e Sicurezza è attualmente costituita da 9 membri stabili e da un grande numero di collaboratori per un lavoro di background costante ed in continuo aggiornamento.