Donna ririuta di affittare a meridionale
adv

Siamo nel 2019 ma ci sono ancora alcuni al Nord, per fortuna pochi, che rifiutano di affittare casa a meridionali. Il gravissimo atto di razzismo è occorso vicino Milano

Dovremmo essere una Nazione unita e sentirci a casa in qualunque parte del Bel Paese. Eppure non è così, ancora nel 2019 una persona si permette di rifiutare di affittare un appartamento ad una ragazza perché del Sud. Il grave episodio di razzismo si è verificato in Provincia di Milano.

L’episodio di razzismo

Una ragazza pugliese di 28 anni stava cercando casa nella Città Metropolitana di Milano, per la precisione a Robeccheto con Induno. Purtroppo, una signora gli ha negato l’affitto con queste parole, che non hanno bisogno di ulteriori commenti “Per me i meridionali sono meridionali anche nel 4000, i meridionali, i neri e i rom sono tutti uguali, sono una razzista al cento per cento”.

L’affondo finale

Poteva mai finire qui la vicenda? Ovviamente, no. Quando la giovane, profondamente turbata, ha pubblicato su diversi social gli audio della paradossale conversazione, l’autrice di queste brillanti affermazioni ha rincarato la dose sostenendo “mi raccomando, scriva e pubblichi che sono salviniana, sto con Matteo, con il capitano“.

Appello a Matteo Salvini

Vogliamo concludere questo breve articolo con una esortazione, o preghiera se preferite, a Matteo Salvini, ex Ministro degli Interni della Repubblica Italiana. “Onorevole Salvini, Lei ha il dovere morale e politico, in quanto Segretario di un partito e in quanto Italiano, di dissociarsi immediatamente dalle affermazioni della signora. Le faccia capire che una cosa del genere non è più tollerabile ai giorni nostri, così come non lo era nel 1970, ad esempio”.

Alessandro Maria Raffone, napoletano, classe ‘84, dopo la laurea in Scienze Storiche dell’Università Federico II, ha vinto un premio del Corso di Alta Formazione in Scienze Politiche “Studi Latinoamericani” dell’Università La Sapienza con la tesi Italia Fascista, Italiani all’estero e Sud America. Nel 2015 ha fondato l’Associazione Culturale “Heracles 2015”, la cui mission è far conoscere gli aspetti meno noti di Napoli. Ha scritto per la rivista Il Cerchio, e ha collaborato con il think thank indipendente Katehon. Ha concluso il Dottorato di Ricerca in “Storia, culture, e saperi dell’Europa Mediterranea dall’antichità all’età contemporanea” presso l’Università degli Studi della Basilicata nel febbraio 2018.