Esaurita la memoria del PC Windows? Ecco come liberarla Pt. 1
adv

Uno dei principali problemi che nascono dopo l’utilizzo per un po’ di tempo di un Personal Computer è quello della memoria che si riempie. A quel punto molti sembrano impazzire. Non occorre preoccuparsi ma utilizzare semplici accorgimenti per recuperare spazio sul vostro PC

Quanto segue costituisce una piccola guida per “resuscitare” il vostro computer e vivere felici per qualche tempo. Per trattare adeguatamente i vari aspetti della questione, l’articolo è suddiviso in due parti. In questa guida verranno esposti i metodi per liberare spazio direttamente con gli strumenti forniti da Windows.

Aggiornamenti di Sistema Operativo troppo voraci

Dopo il recente annuncio da parte di Microsoft del rilascio a maggio di un nuovo aggiornamento di Windows 10 che necessiterà di 32 Gb di memoria per poter essere effettuato, alcuni utenti sono andati letteralmente in tilt.

Alcuni, infatti, si trovano in difficoltà a causa di PC con la memoria quasi full, che provocherà quindi serie difficoltà quando si andrà ad eseguire l’aggiornamento. Per aiutare questi malcapitati ci siamo noi di PSB, con una breve guida per liberare facilmente spazio sulla memoria del vostro PC.

Disco C pieno? Ecco come liberare spazio su Windows

Per fortuna le soluzioni per liberare spazio su Windows non mancano. File temporanei, cartelle spazzatura, programmi non necessari sono i bersagli più immediati.

Iniziamo con i metodi che sfruttano gli strumenti forniti direttamente dallo stesso Windows.

Sensore di memoria

Grazie gli ultimi aggiornamenti su Windows 10 è stato implementato uno strumento che serve proprio a liberare facilmente spazio sul disco C. Il nome è “Sensore memoria”. Per accedervi bisogna aprire le “impostazioni di sistema” e poi, dal menù bisogna andare sulla voce “Archiviazione”. Qui sarà possibile visionare lo spazio disponibile e attivare il “Sensore memoria”. Questa funzionalità pulirà automaticamente il disco.

Pulizia disco

Strumento facile da usare, è quello denominato Pulizia disco. Per raggiungerlo bisogna cercare la voce “Pulizia disco” nel menu start. Una volta aperta la finestra, selezionate l’unità che intendete pulire e, dopo la scansione, i tipi di file che volete rimuovere.

Disinstallare software, app e giochi non necessari

Altro metodo efficace è quello di rimuovere app, giochi e programmi inutilizzati. Per rimuovere programmi o giochi premete su Start, cercate ed aprite il “Pannello di controllo”. Premete poi su “Programmi” e poi ancora su “Programmi e funzionalità”. A questo punto vi troverete con la lista dei software installati sul PC. Il consiglio è quello di ordinarli per dimensione e disinstallare quelli più ingombranti.

Eliminare i file OneDrive sul PC

Se sul PC avete OneDrive, sappiate che anche i files sotto la relativa cartella occupano spazio sul disco. Esiste però un metodo che permette di eliminare questi files dal PC e non dal drive. La soluzione è infatti spostare i files, o una loro parte, esclusivamente sul cloud.

Farlo è molto semplice. Aprite “Esplora Risorse” di Windows, raggiungere la cartella OneDrive e cliccare col destro su files e cartelle che volete spostare sul cloud e selezionate “Disponibile solo online”. Se questa procedura la eseguite sulla cartella di OneDrive, sposterete tutto. Per chi fosse interessato, consigliamo di leggere la seconda parte che verrà pubblicata tra qualche giorno.

Avatar
Nata a Napoli nel 1993, Federica Amodio è laureata magistrale in Scienze e Tecnologie Genetiche presso il centro di ricerche genetiche BIOGEM 110 con lode. La sua tesi di laurea, verte sui meccanismi di regolazione del gene Zscan4 da parte dell’acido retinoico nelle cellule staminali embrionali murine. L’espressione di questi geni regolano le prime fasi per lo sviluppo degli embrioni. Per lungo tempo ha collaborato con il centro per una pubblicazione scientifica inerente al suo progetto di tesi.