Esonero
Esonero
adv

Esonero amaro per il tecnico abruzzese, arrivato dopo la sconfitta contro il Porto agli ottavi di finale di Champions League.

Esonero

Non poteva andare diversamente per l’ormai ex allenatore della Roma, che vede la panchina frantumarsi sotto i suoi occhi in seguito ad un tremendo quanto preventivato esonero. Purtroppo i risultati costantemente altalenanti non hanno favorito un clima sereno e l’ambiente ha iniziato a farsi troppo ostile anche per la dirigenza. Serviva un capro espiatorio e chi, in corso d’opera, meglio di chi schiera i giocatori sul campo e dà loro la motivazione giusta? Una motivazione che i calciatori della Roma dimostravano ancora avere, nonostante troppi punti persi in campionato ed un’eliminazione dalla coppa europea di maggior prestigio molto discussa.

Le motivazioni

Sì perché, per quanto non possa competere per lo scudetto, la squadra gravita bene all’interno della zona che permette la qualificazione per la prossima Champions League. A soli tre punti dall’Inter ed a quattro dal Milan, con un organico saldo e motivato, anche se non propriamente stellare, la Roma si attestava come una squadra dal buon potenziale. Le carte in tavola però sono state stravolte dall’uscita dall’Europa che conta; un’eliminazione discussa molto, forse troppo. Al punto che persino i dirigenti della squadra della capitale si sono espressi in maniera fortemente risentita, volendo puntare il dito contro un arbitraggio che, a detta loro, li ha rovinati. Ed anche le parole di Malagò, presidente del CONI, ha tenuto a precisare come la condotta dell’intera troupe arbitrale sia stata eccessivamente penalizzante nei confronti della Roma e, così facendo, anche dell’Italia.

Ranieri alla porta

Per un allenatore che saluta, un altro che arriva. Claudio Ranieri infatti sembra star trattando con Monchi per un eventuale traghettata della squadra romana fino a Maggio. L’allenatore, già sulla panchina della Roma dal 2009 al 2011, non era mai riuscito ad andare oltre il secondo posto, ottenendo la medaglia d’argento in Campionato, Coppa Italia e Supercoppa italiana. Ma Ranieri è anche il tecnico del Leicester dei miracoli. Dal 2015 ha condotto infatti la neopromossa ai vertici della classifica, rivaleggiando con le grandi e abbattendole. Un Davide contro Golia che porta a casa la Premier League quando il reale obiettivo era la salvezza. E chissà che non possa essere anche la salvezza e la speranza della squadra giallorossa.