Esplode villa a Frascati, forse una fuga di gas: morti padre e figlio
adv

Si cercano dispersi sotto le macerie a Frascati, un’esplosione ha causato il crollo di una villa e ucciso padre e figlio

 

Ci sono situazioni in cui, purtroppo, tutto ciò che è possibile fare è cercare di limitare i danni, prendendo atto delle irreversibili conseguenze di una catastrofe. È il caso di quanto accaduto a Frascati, comune della città metropolitana di Roma. Qui si è verificata una tragedia che ha distrutto una famiglia, della quale ora si spera di salvare i componenti rimasti, miracolosamente, illesi. Vediamo quanto è accaduto.

L’esplosione

Un boato si è sollevato dal buio nel quale erano immerse, in questa normalissima serata di inizio primavera, le campagne comprese tra Vermicino e Frascati. Una villetta di due piani, in via Macchia dello Sterparo, è crollata in seguito ad una fortissima esplosione causata, probabilmente, da una fuga di gas. Della famiglia che vi abitava non ce l’hanno fatta il padre e il figlio maggiore, rispettivamente 51 e 21 anni, deceduti nel crollo. Incredibilmente salva la madre, 47 anni, che ha riportato solo delle ferite. Un secondo figlio, 17 anni, fortunatamente non era in casa.

I soccorsi

Sul posto sono immediatamente accorsi Vigili del Fuoco e Carabinieri, insieme agli uomini dell’Ares 118. Ad allertarli sono stati i vicini, residenti nelle tante villette che affacciano nello stesso viottolo circondato dagli alberi, ovviamente spaventati dal boato e dalla vista del fuoco. Spaventosa la scena che si è presentata agli occhi dei soccorritori, che hanno ritrovato gli irriconoscibili corpi delle due vittime. In seguito alle successive ricerche è stata poi ritrovata, tra le macerie e fortunatamente illesa, la madre, immediatamente trasportata al pronto soccorso in codice rosso. Le ricerche sono, poi, continuate per alcune ore, ma nessun altro corpo è emerso dai detriti.

Esplosione a Frascati, le cause

Resta, ora, da investigare sulle cause della tremenda esplosione. Si segue, ovviamente, la pista della fuga di gas. La cronaca nera, purtroppo, non è nuova a casi del genere: un malfunzionamento o un impianto senza un’adeguata manutenzione possono, in tanti casi, essere fatali. Quella della fuga di gas non è, però, l’unica pista battuta. Sembra, infatti, che il capofamiglia avesse in casa un cospicuo numero di fuochi d’artificio ed altri giochi pirotecnici. Non risulta difficile, dunque, immaginare che anche una scintilla scoccata in maniera del tutto casuale possa aver scatenato le nefaste conseguenze delle quali si è dovuto prendere atto. Le indagini, comunque, sono state portate avanti anche stamattina dai Carabinieri del Gruppo e della compagnia di Frascati. Alla luce del giorno, gli uomini dell’Arma hanno esaminato anche le villette vicine, per capire se possano esserci altri possibili fattori scatenanti di eventi del genere. Si attendono, quindi, i risultati delle indagini per stabilire la causa della tragedia. Nel frattempo non si può far altro che prendere tristemente atto di una famiglia distrutta da una terribile fatalità.

Nato a Napoli il 29/06/1993, la passione per la scrittura e per la tecnologia crescono in lui quasi pari passo: questa duplice natura lo porta a frequentare la facoltà di Ingegneria Chimica e contestualmente a coltivare le proprie velleità di scrittore. Comincia a collaborare con PSB nel giugno 2018, sperando di trovare in quest’esperienza il perfetto connubio di questi due animi.