Esplosione Elba
adv

A Portoferraio (Livorno), durante la scorsa notte c’è stata una violenta esplosione che ha danneggiato una palazzina causando un morto

Tragedia nella splendida Isola d’Elba. La scorsa notte nella principale città elbana, Portoferraio, un’esplosione ha distrutto una palazzina. Si conta già un morto.

Le ultime notizie sull’esplosione all’Elba

La vittima accertata, recuperata da poco dai vigili del fuoco, è un uomo di 68 anni. Non si è ancora trovata la moglie. La coppia abita a Livorno ma si reca spesso a Portoferraio, avendo una casa in via de Nicola. Oltre ai vigili del fuoco, sono presenti sul posto della tragedia i carabinieri.  Il seguente video è stato pubblicato dalla Redazione Formiche.

Sembra che la distruzione dell’edificio sia stata provocata da una fuga di gas.

L’intervento

Per trovare la signora, ancora tra le macerie, sembra che siano intervenute unità cinofile in forza ai vigili del fuoco livornesi. Sono anche presenti reparti USAR (Urban Search And Rescue).

La buona notizia

Per fortuna, sono state estratte vive, dalle macerie, tre persone: una donna di 46 anni e i suoi anziani genitori. Le ricerche della donna dispersa continuano

Avatar
Alessandro Maria Raffone, napoletano, classe ‘84, dopo la laurea in Scienze Storiche dell’Università Federico II, ha vinto un premio del Corso di Alta Formazione in Scienze Politiche “Studi Latinoamericani” dell’Università La Sapienza con la tesi Italia Fascista, Italiani all’estero e Sud America. Nel 2015 ha fondato l’Associazione Culturale “Heracles 2015”, la cui mission è far conoscere gli aspetti meno noti di Napoli. Ha scritto per la rivista Il Cerchio, e ha collaborato con il think thank indipendente Katehon. Ha concluso il Dottorato di Ricerca in “Storia, culture, e saperi dell’Europa Mediterranea dall’antichità all’età contemporanea” presso l’Università degli Studi della Basilicata nel febbraio 2018.