Facebook segue le orme di Instagram e nasconde i like
adv

Australia utilizzata come beta-tester per la nuova funzione

Dopo Instagram anche Facebook fa un tentativo e rimuove il numero dei like sotto i post. Alcuni utenti Australiani stanno già provando questa nuova funzione. Gli utenti già hanno reagito a queste nuove modifiche.

Uno che può vederli tutti

Facebook, famoso per il suo pollice alto vuole iniziare a nascondere il numero dei like sotto i post seguendo l’esempio di Instagram. In Australia già Facebook ha ufficialmente iniziato a nascondere il numero dei like a tutti fuorché all’autore del post. Quest’ultimo sarà l’unico ancora in grado di visualizzare le reazioni ed il loro numero esatto.

Il test ha preso il via in Australia per un limitato numero di utenti, successivamente verrà ampliato ad altri paesi ma, al momento, Facebook non sa ancora quando questo avverrà in Italia.

Per un futuro migliore?

La scelta è la conseguenza di una forte tendenza da parte degli utenti all’autocensura. Infatti, molti utenti, soprattutto i più giovani, potrebbero vivere male l’esperienza dei social network per via della continua ricerca della popolarità ottenibile grazie al numero di like.

Basti pensare a quante volte è successo che un ragazzo o ragazza sia stata bullizzato/a o escluso/a perché avevano pochi like. In pratica, anche se non sembra vero, la continua ricerca della popolarità ha “rovinato” delle giovani vite. Quindi la rimozione dei like potrebbe rallentare questa corsa ai “pollice alto” in quanto solo l’autore del post potrà conoscere quanti lo hanno gradito.

Se vuoi scoprirlo devi contarli tutti

Attualmente Facebook sta eseguendo un test limitato in cui il conto dei like, delle reazioni e perfino il numero delle visualizzazioni di un video sono stati resi privati. Come accaduto per il fratello minore Instagram, verrà raccolto il feedback degli utenti per capire se questo cambiamento migliorerà le esperienze delle persone. L’obiettivo di Facebook è quindi quello di cercare di mettere a proprio agio gli utenti, consentendo loro di esprimersi senza la paura costante di un giudizio basato sul numero di apprezzamenti. Il test in corso, al pari di quello di attuato da Instagram, raccoglierà i feedback degli utenti e, in un secondo momento, la società deciderà se rendere il conteggio nascosto in modo permanente o ripristinarne la visibilità del numero totale di like.

La nuova visione

Il trucco però c’è, anche se occorrerà essere davvero determinati! Da qualche giorno in Australia i post mostrano al pubblico le reazioni ricevute sotto forma di piccole icone ma non il loro conteggio. Un utente curioso potrà quindi sempre cliccare su di esse e contare uno per uno i nomi degli utenti che hanno reagito al post per scoprire quanti sono.

Voi cosa ne pensate? Io sinceramente preferirei la versione con i like nascosti perché non si può giudicare una persona dal numero di like che una persona riceve. In aggiunta rimuoverei anche la visualizzazione del numero di follower, ma probabilmente questo non sarà possibile perché decreterebbe la morte degli Influencers, compromettendo il giro d’affari che ne consegue.

Avatar
Nata a Napoli nel 1993, Federica Amodio è laureata magistrale in Scienze e Tecnologie Genetiche presso il centro di ricerche genetiche BIOGEM 110 con lode. La sua tesi di laurea, verte sui meccanismi di regolazione del gene Zscan4 da parte dell’acido retinoico nelle cellule staminali embrionali murine. L’espressione di questi geni regolano le prime fasi per lo sviluppo degli embrioni. Per lungo tempo ha collaborato con il centro per una pubblicazione scientifica inerente al suo progetto di tesi.