Szent István Österreichisch Ungarisches Linienschiff Stapellauf: 17.1.1914 Kenternd am 10. Juni 1918 (Versenkung erfolgte durch ein italienisches Motorboot)
adv

Era il 10 giugno del 1918 quando tre ufficiali della Marina Italiana compirono una prodezza incredibile. Per questo evento nacque la Festa della Marina Militare 

Ogni 10 giugno, dal 1939, la Marina Militare Italiana celebra la sua Giornata. Scopriamo insieme il perché. 

10 giugno 1918: Impresa di Premuda

In quel glorioso giorno, Luigi Rizzo, Armando Gori e Giuseppe Aonzo, alla guida dei MAS (Motoscafo Armato Silurante) 15 e 21, riuscirono ad affondare presso l’isola di Premuda la corazzata austro-ungarica Szent István, parte di una flotta nemica che voleva attraversare il Canale di Otranto.

Dal 10 giugno 1918 e fino alla fine della I Guerra Mondiale, la Marina austro-ungarica non si mosse più dai suoi porti. Questo perché la Marina Italiana era riuscita a dimostrare la sua assoluta superiorità. 

Celebrazioni a Marina di Ravenna della Festa della Marina Militare

Quest’anno, a causa della pandemia da Covid-19, non ci saranno celebrazioni solenni. A partire dalle ore 10.00, l’Associazione Nazionale Marinai d’Italia sta celebrando la Festa della Marina davanti alla MS472 (accanto al Circolo Marinai d’Italia). Diversi civili e militari stanno presenziando all’evento. 

Viva la Marina Militare!