FIAT
FIAT 5OO. Foto dal sito www.fiat.it/storia
adv

L’11 luglio 1899 nasceva la FIAT e dopo 120 anni è ancora un simbolo del Made in Italy

FIAT (Fabbrica Italiana Automobili Torino) è un marchio automobilistico di FCA Italy, facente parte del gruppo industriale Fiat Chrysler Automobiles. Fondata a Torino l’11 luglio 1899 da Giovanni Agnelli come casa produttrice di automobili, diventerà ben presto il più importante gruppo finanziario e industriale privato italiano del XX secolo.

Ripercorriamo, brevemente, questi 120 anni di storia.

FIAT: l’inizio della storia

Nello stesso anno della sua fondazione incominciò la produzione della prima auto: la Fiat 3½ HP, ma la vera svolta si ebbe nel 1903, dove la società fu quotata in borsa nonostante una produzione a carattere semi-artigianale. I risultati ottenuti spinsero il capitale sociale a quota 800.000 lire, una cifra che oggi fa sorridere, ma per l’epoca era piuttosto consistente.

Nel 1910 incomincio la produzione della prima FIAT Tipo, un’automobile che sarà riproposta in diverse versioni per molti anni a seguire. È considerata la prima vettura accessibile a tutti, grazie alla razionalizzazione dei costi.  Nel 1912 nacque la Fiat Zero, capostipite delle vetture utilitarie con una carrozzeria studiata in collaborazione con l’allora giovanissimo Pininfarina.

Nel 1916 inizia la costruzione dello stabilimento del Lingotto inaugurato il 22 maggio 1923, alla presenza del Re Vittorio Emanuele III.

Un po’ di anni dopo e precisamente nel 1936 nasce la Fiat 500 A Topolino, la più piccola vettura al mondo prodotta per rispondere alla crisi economica subita dall’Italia. Il nome Topolino le fu attribuito dagli italiani per via delle piccole dimensioni e delle sue forme simpatiche.

FIAT
FIAT 127. Foto dal sito www.fiat.it/storia

Dal periodo postbellico agli ultimi anni

Nel 1952 per dare una nuova immagine di sé in chiave sportiva, l’azienda produce la nuova Fiat 8V e incomincia a strizzare l’occhio al mercato americano.

Il 1957 è una data storica, infatti, viene prodotta la Nuova 500 come erede ed evoluzione della rivoluzionaria 500 Topolino, per rispondere all’esigenza di avere, allo stesso tempo, una vettura economica e pratica. Diventerà l’icona delle automobili Made in Italy.

Negli anni 70’ nascono tre macchine simbolo per quel decennio: la 127, la 126 e la Ritmo, che conquistarono ben presto il cuore degli italiani.

Dopo la 500, la macchina della casa torinese a cui gli italiani sono più affezionati è la Panda che nasce nel 1980 e che verrà riproposta in numerose altre versioni negli anni a venire, ma non dimentichiamoci di altre due auto simbolo di quegli anni: la Uno e la Tipo.

Negli anni 90’ nasce una vettura tra le più vendute negli ultimi anni: la Punto, concepita come erede della Fiat Uno. La sua produzione è iniziata nel 1993, per cessare nel 1999 anno in cui è stata sostituita dalla seconda serie.

Negli ultimi anni, invece, l’azienda si concentrerà nuovamente sulla 500 riproponendola in differenti versioni.

Che cosa riserverà il futuro per questa storica azienda? Sicuramente il mercato americano avrà la sua influenza e potremmo aspettarci novità che si discostano dalla tradizione.