I fondatori di Instagram abbandonano la loro creatura a Facebook

23
I fondatori di Instagram abbandonano la loro creatura a Facebook

Instagram viene abbandonata dai suoi fondatori nelle mani di Mark Zuckerberg. Storia di una convivenza difficile

Kevin Systrom e Mark Krieger, i due cofondatori di Instagram, hanno deciso di dare un taglio netto al passato e di abbandonare la loro azienda e Facebook. La decisione giunge inaspettata e ha colto di sorpresa la maggior parte degli addetti ai lavori.

Instagram: la storia di un’ascesa vertiginosa

I due lanciarono l’applicazione di photo-sharing nell’autunno del 2010. Nel giro di due mesi il social vantava già un milione di utenti, divenuti 25 milioni nel giro di un anno e mezzo. A quel punto Zuckerberg si era fatto avanti, acquistando Instagram nell’aprile 2012, per la cifra astronomica di un miliardo di dollari, diviso tra denaro e azioni. Da quella data, Systrom e Krieger hanno cercato di difendere la loro creatura dai rischi di un’assimilazione totale a Facebook. Lo stesso accordo siglato al momento dell’acquisizione della loro società, prevedeva che le attività dei due social sarebbero rimaste in gran parte separate.

Instagram e Facebook una convivenza difficile

Instagram e Facebook: una convivenza difficile

Gli sforzi di Systrom e Krieger, volti a difendere l’autonomia di Instagram dal suo ingombrante vicino, sono continuati per i 6 anni successivi di collaborazione. Grazie al loro lavoro, Instagram ha aumentato il suo bacino di utenza fino a raggiungere e superare il miliardo di iscritti. Nel contempo il social non è stato mai coinvolto dagli scandali legati alla tutela della privacy che hanno travolto Facebook a più riprese. Qui e qui, a titolo d’esempio, ci siamo occupati dello scandalo legato alla vicenda Cambridge Analytica

Il rischio è che ora, senza la presenza moderatrice di Systrom e Krieger, l’app venga snaturata progressivamente e resa troppo simile alla creatura di Zuckerberg. I prossimi mesi saranno illuminanti a riguardo.

Le dichiarazioni di Krieger e Systrom sull’abbandono di Instagram

La storia delle acquisizioni di Zuckerberg è costellata di abbandoni, più o meno polemici, da parte dei vecchi proprietari. Anche il team di WhatsApp si è fatto da parte quasi per intero, dopo l’acquisizione dell’app di messaggistica istantanea da parte di Facebook.

Krieger e Systrom hanno dichiarato seraficamente di essere alla ricerca di nuovi stimoli professionali e di aver deciso, per questa ragione, di dare un taglio al passato. Zuckerberg si è invece limitato a ringraziare gli ex-collaboratori, facendo loro i suoi auguri per il futuro.