Industria 4.0, un treno da non perdere
Industria 4.0, un treno da non perdere
adv

L’intervento dell’Agenzia delle Entrate ha permesso l’istituzione dell’apposito codice tributo per compensare in F24 il credito d’imposta formazione 4.0

In tempi record, l’Agenzia delle Entrate ha realizzato il codice tributo 6897 tramite la risoluzione emessa il 17 gennaio del 2019 (numero 6/E),, la cui dicitura completa è: “credito d’imposta per le spese di formazione del personale dipendente nel settore delle tecnologie previste dal Piano Nazionale Industria 4.0 – art. 1, commi da 46 a 56, della legge n. 205/2017 e art. 1, commi da 78 a 81, della legge n. 145/2018

Scopo dell’istituzione di questo codice è di permettere alle aziende interessate di adoperarlo in compensazione con il modello F24.

È dal 1° gennaio 2018 che il credito d’imposta per la formazione 4.0 è stato introdotto in Italia, mentre è stato prorogato per il 2019 dalla legge 145 del 2018.

L'intelligenza artificiale, punto focale dell'Industria 4.0
L’intelligenza artificiale, punto focale dell’Industria 4.0

Credito d’imposta per la formazione 4.0

L’incentivo consiste in un credito d’imposta, che per le spese sostenute per la formazione nel 2018 arriva a un massimo del 40% delle spese sostenute per la formazione (riguardante l’Industria 4.0) dei dipendenti aziendali.

Per il 2019 le cose sono un poco diverse: il rimborso sarà del 30% per le aziende più importanti; del 40% per le aziende di media grandezza e del 50% per le piccole società.

Come compilare il Modello Redditi

Il credito d’imposta, per quanto riguarda l’anno 2018, dovrà essere segnalato nel quadro RU del modello Redditi 2019, in riferimento al 2018, e dei successivi, fino ad  esaurimento.

 Dovranno essere specificati anche le diverse informazioni concernenti il numero di ore impiegate in formazione (svolta da un Ente di formazione qualificato e riconosciuto) e degli impiegati che partecipano all’iniziativa.

Molto importante da sottolineare è il fatto che il conferimento del bonus formazione 4.0 non partecipa nella costituzione della base imponibile Irap, Ires o Irpef. Può essere utilizzabile esclusivamente in compensazione in F24, a partire dal periodo d’imposta successivo a quello in cui i costi sono stati sostenuti dall’azienda.

Come inviare il modello F24 di compensazione

Il modello F24 di compensazione dovrà essere inviato, esclusivamente, per via web, tramite gli appositi servizi informatici organizzati dall’Agenzia delle Entrate (Entratel e Fisconline).

Nella voce anno di riferimento deve essere specificato il periodo d’imposta nel quale è avvenuta la spesa effettuata, nello specifico formato<<AAAA>>.

Al credito d’imposta formazione 4.0 non possono essere applicati né il limite annuale dei 250mila euro per l’impiego dei crediti di imposta (articolo 1, comma 53, legge 244 del 2007), né il limite massimo di compensabilità di crediti di imposta e contributi, pari a 700mila euro (articolo 34 della legge 388 del 2000).

Industria 4.0

Le aziende, come abbiamo ricordato più volte, non possono in alcun modo questa occasione di crescita. Avere dipendenti che siano esperti in materie come la cyber security o nella realtà virtuale, permetterà alle società di non perdere il treno dell’Industria 4.0.

Non perdete questa opportunità, partecipate anche voi a questa lodevole e necessaria iniziativa.

Avatar
Alessandro Maria Raffone, napoletano, classe ‘84, dopo la laurea in Scienze Storiche dell’Università Federico II, ha vinto un premio del Corso di Alta Formazione in Scienze Politiche “Studi Latinoamericani” dell’Università La Sapienza con la tesi Italia Fascista, Italiani all’estero e Sud America. Nel 2015 ha fondato l’Associazione Culturale “Heracles 2015”, la cui mission è far conoscere gli aspetti meno noti di Napoli. Ha scritto per la rivista Il Cerchio, e ha collaborato con il think thank indipendente Katehon. Ha concluso il Dottorato di Ricerca in “Storia, culture, e saperi dell’Europa Mediterranea dall’antichità all’età contemporanea” presso l’Università degli Studi della Basilicata nel febbraio 2018.