Game History
Il logo di Game History
adv

Eccoci arrivati al primo vero appuntamento di Game History: per inaugurare al meglio la rubrica ci affidiamo a Super Mario.

Game History #1: Super Mario &Co.

Creato nel 1981 con il primo nome di Jumpman, Mario è l’idraulico protagonista della saga che da quasi quarant’anni appassiona grandi e bambini, nonché il primo personaggio di Game History.

Noto a tutti con il nome di Super Mario (dovuto al titolo dei numerosi capitoli giocabili), il simpatico idraulico è divenuto una figura riconoscibile da tutti grazie ai suoi pittoreschi baffi ed al cappello rosso con la M sopra la visiera.

Lo “start”

Partito da un vecchio cabinato per sconfiggere la malvagia scimmia Donkey Kong che lanciava i barili, l’allora Jumpman ne ha fatta parecchia di strada.

E pensare che rischiava di non vedere neanche la luce! Shigeru Miyamoto, il creatore, iniziò a modificare un videogioco di Braccio di Ferro di cui la Nintendo aveva perso la licenza.

I personaggi infatti ricordano molto quelli del marinaio, con il famoso “mangia-spinaci” nei panni del nostro eroe, il perfido Bluto nei panni dello scimmione Donkey Kong ed Olivia nelle vesti dell’evanescente principessa Peach.

Inizialmente il povero “Jumpman” non sarebbe dovuto essere capace di saltare, ma il gioco risultò eccessivamente difficile e frustrante senza l’aggiunta di questa piccola peculiarità che ha poi dato origine al suo primo nome.

Per giunta non era neanche un idraulico, ma un più congruo “capocantiere”, dato che le prime versioni del cabinato avevano un’ambientazione di un edificio in costruzione.

Il brand

Dopo alcune piccole modifiche, l’idraulico più conosciuto al mondo è riuscito ad ottenere il successo meritato, arrivando a divenire la mascotte ufficiale della compagnia nipponica.

Dal 1981 inoltre, Mario è comparso in ogni generazione di console (non su ogni tipologia, per problematiche legate ai diritti) ed ha partecipato ad oltre 200 titoli.

Nella cultura popolare

Alcuni detrattori del genere videoludico potranno forse continuare ad ignorare i giganteschi numeri che il baffuto idraulico porta con sé, continuando a trattarlo come un “divertimento per bambini”, ma la realtà, come sappiamo, è ben diversa.

Mario ha conquistato la Walk of Game nel 2006, entrando così nell’olimpo dei videogame, ed è risultato il personaggio più noto e amato superando altri celebri protagonisti come Tomb Raider, Pikachu e Pac-Man.

La fama del personaggio Nintendo è così grande da fungere come soprannome per alcune personalità del mondo che condividono il nome.

Al termine della XXXI Olimpiade, il primo ministro giapponese Shinzō Abe ha indossato un costume del personaggio dei videogiochi per la presentazione di Tokyo 2020.

Numerose sono, infine, le apparizioni nei film, nelle serie tv e nei cartoni, come Futurama o The Simpsons, per un protagonista dei videogiochi che è riuscito ad uscire dagli schermi ed entrare nella realtà.