Lara Croft
Lara Croft
adv

Nuova edizione della nostra rubrica, stavolta la protagonista sarà l’archeologa più famosa di tutti i videogiochi: Lara Croft!

La saga di Tomb Raider

Iconico personaggio della prima playstation, nata nel 1996 dagli sforzi della Eidos Interactive e di Core Design, Lara Croft anima la serie di videogiochi Tomb Raider nelle vesti di una preparatissima archeologa che affronta i pericoli alla ricerca di mistici manufatti dai poteri inimmaginabili. Eroina più famosa dei videogiochi, la bella archeologa è entrata di diritto nel 2006 nel Walk of Game e nel Guinness World Record come “protagonista femminile di videogame più famosa al mondo”.

Le evoluzioni di Lara Croft

La protagonista di Tomb Raider ha subito una sostanziale modifica dalla sua controparte originale del 1996. Nel 2013 il personaggio venne rebootato in maniera completa, creando un nuovo background, un nuovo periodo d’ambientazione ed un carattere ben diverso.

La prima Lara era nata nel 1968, nel giorno di San Valentino, il 14 febbraio. Contessa dei luoghi di fantasia Abbingdon e Surrey, riceve fin dalla tenera età di tre anni un’educazione privata tra le mura della propria abitazione. All’età di 21 anni rimane coinvolta in un incidente aereo e finisce su di un’isola disabitata. La sopravvivenza in queste condizioni estreme fortifica il carattere della giovane archeologa, trasformandola nell’eroina che tutti conosciamo e si dedica completamente all’avventura.

La Lara più recente nasce nello stesso giorno, ma nel 1992. Giovane, inesperta ed innamorata dell’archeologia, incarna più l’ideale romantico della giovane donzella in difficoltà, lanciandosi a capofitto nel mistero pur essendone impaurita. Terminati gli studi si imbatte in una spedizione navale a bordo della nave Endurance dove, complice il suo essere così giovane ed inesperta rispetto agli altri, si accaparra l’affetto e la comprensione dei vari membri dell’equipaggio. Purtroppo anche qui l’imprevisto è dietro l’angolo: una tempesta distrugge l’imbarcazione e Lara è costretta ad affrontare i pericoli del luogo ben prima di quanto pronosticato.

La cultura popolare

A contribuire all’enorme successo del personaggio, che già risultò nel 1996 campione d’incassi sbancando sia su Playstation che su PC, furono i due lungometraggi che la videro interpretata dall’avvenente Angelina Jolie. Nonostante i due film (Lara Croft: Tomb Raider e Tomb Raider: La culla della vita) non siano stati proprio un successo, aiutarono ad alimentare ancor di più la fama di Lara nel pensiero dei videogiocatori e non. Dopo il flop del secondo film, però, l’attrice annunciò di non voler più interpretare i panni dell’archeologa, ragion per cui nell’ultima trasposizione cinematografica del videogioco ad interpretare l’avventuriera fu Alicia Vikander.