Gomorra 4 cosa è successo nei primi due episodi
adv

Quasi un milione di telespettatori, grandi numeri per i primi due episodi di Gomorra 4. Vediamo cosa è successo nelle puntate

Gomorra 4 è (finalmente) cominciato, i fan erano in trepidante attesa da mesi ormai.
Ieri, su Sky Atlantic Hd, tutta l’Italia (quasi un milione di persone) è rimasta collegata allo schermo del televisore per scoprire le novità che, questa nuova stagione, porterà con se. Ciro l’immortale è ancora vivo? Genny cosa farà? Patrizia sarà la regina di Secondigliano?
Questi gli interrogativi maggiori.
Avvisiamo però, tutti i lettori, che questo articolo potrà contenere diverse anticipazioni.
Quindi, alla luce di ciò, preferiamo avvisarvi prima; mentre, se non vi dispiace leggere spoiler, potete tranquillamente continuare nella lettura.

Gomorra 4 primo episodio

L’episodio si apre con un riassunto delle precedenti stagioni, si rivedono Donna Imma e Don Pietro: i compianti (o no) genitori di Genny.
Vengono riproposte alcuni momenti, quelli salienti, fino alla (struggente) scena in cui Gennaro Savastano si trova costretto, per volere di Enzo Sangue Blu, ad uccidere l’amico fraterno di sempre: Ciro “l’immortale” Di Marzio.
Genny, in lacrime, non riesce quasi a respirare.
Il prologo vede l’ingresso di Gennaro Levante, un boss di campagna, con la passione per gli uccellini che fa uccidere un sindaco: non riesce a ripagare il debito.
In un primo momento si nota che i fratelli Capaccio, a Napoli, stanno riprendendo il comando totale.

Viene stretto un patto di “non belligeranza” (se così possiamo definirlo) con “la Svizzera”: Valerio e Sangue Blu; non vogliono guerre, ma nemmeno alleanze.
Improvvisamente si fa una scoperta sensazionale: Gerlando Levante, in realtà, è lo Zio di Genny.
E’ proprio Gennaro, adesso, che vuole “cambiare” vita: decide, anche con appoggi famigliari, di iniziare la costruzione di un aeroporto attorno Napoli; con metodì più legali del solito.
Viene fatta esplodere una bomba, viene regalato un uccellino raro allo zio e c’è un meeting con gli altri personaggi della serie.
I fratelli Capaccio, “la Svizzera”, Genny, Don Levante e Donna Patrizia si incontrano: Gennaro decide di lasciare Secondigliano in mano a Patrizia, assicura che non ci sarà più concorrenza in tutta la città; ma per una sola ragione: si vuole dedicare alla famiglia e all’attività imprenditoriale, si congeda dicendo “non mi rivedrete più”.

Gomorra 4 secondo episodio

Un Genny in giacca e cravatta: coinvolge un businessman napoletano, Alberto, una persona con una doppia personalità; a modo ma con molti problemi finanziari.
Viene incaricato capo progetto, riguardante l’aeroporto.
I terreni in mezzo alla campagna, scelta per far erigere il complesso, sono pero’ di proprietà di un uomo che non vuole venderli.
L’uomo ha una figlia e una moglie malata, terminale; Gennaro vuole offrire delle cure in Brasile per la donna, pagando anche il fabbro per andarsene via dalle terre.
In un primo momento non vuole vendere ma, proprio nel momento in cui decide di convincersi, viene aggredito da un sicario.

L’indomani Gennaro si reca presso le terre, ma lo trova con i segni dell’aggressione.
Genny capisce, quindi, che il mandante dell’assalto al povero uomo è proprio Alberto; giacchè aveva parecchia fretta di concludere le trattative per avviare il progetto.
Genny torna dal fabbro, proprietario del terreno, persuadendolo (anche economicamente) riesce a prendere il controllo sulla zona.
Alberto, criticato da Gennaro per essersi “mosso male”, riceve a casa la mano tagliata del sicario.
Scena quasi commovente nel finale: nessun bambino ha accettato l’invito per la festa di compleanno di Pietro (figlio di Azzurra e Genny).
Il padre entra con forza, ma senza creare scompigli, nella scuola privata del figlio, per far celebrare la festa organizzata precedentemente: ma viene comunque creato qualche malcontento tra i genitori dei compagni di classe.
L’episodio si conclude, lasciando tanti interrogativi, ma anche la consapevolezza che anche questa stagione riuscirà a rispettare le attese.