Con Google Duplex sarà possibile prenotare al ristorante direttamente da iPhone
Con Google Duplex sarà possibile prenotare al ristorante direttamente da iPhone
adv

Con Google Duplex sarà possibile organizzare appuntamenti e prenotazioni anche tramite iPhone. Tutto questo grazie all’Intelligenza Artificiale. Vediamo insieme come

Google Duplex rappresenta, ad ora, l’ampiamento più avanzato dell’assistenza vocale di Google. Grazie a questa aggiunta sarà possibile fissare appuntamenti o fissare un posto al ristorante tramite iPhone.

Google continua nel suo progetto di innovazione continua.

Come prenotare un posto al ristorante da iPhone tramite Google

L’app Google Duplex è stato reso pubblico durante la conferenza dei suoi  sviluppatori, presso la sede principale a Mountain View (il celebre Googleplex), nel 2018. Nello stesso anno ha debuttato sui cellulari di marca Pixel.

Attualmente, Duplex è utilizzabile solo in 43 (su 50) Stati che costituiscono gli Stati Uniti d’America e esclusivamente su Pixel.

Come funziona Google Duplex

L’app funziona grazie all’Intelligenza Artificiale (IA). Quest’ultima, dopo aver acquisito l’ordinazione, telefona nel luogo dove l’utente desidera andare. Per evitare equivoci, Google Duplex specifica di essere una funzione dell’iPhone e non un essere umano reale.

Diffusione mondiale

Siamo sicuri che, non appena l’app sarà installabile su altri cellulari, Duplex avrà un grande successo. Non sarà più un problema dover ordinare. Sarà il cellulare a fare tutto, permettendoci di poter spendere il nostro tempo in altro modo.

Avatar
Alessandro Maria Raffone, napoletano, classe ‘84, dopo la laurea in Scienze Storiche dell’Università Federico II, ha vinto un premio del Corso di Alta Formazione in Scienze Politiche “Studi Latinoamericani” dell’Università La Sapienza con la tesi Italia Fascista, Italiani all’estero e Sud America. Nel 2015 ha fondato l’Associazione Culturale “Heracles 2015”, la cui mission è far conoscere gli aspetti meno noti di Napoli. Ha scritto per la rivista Il Cerchio, e ha collaborato con il think thank indipendente Katehon. Ha concluso il Dottorato di Ricerca in “Storia, culture, e saperi dell’Europa Mediterranea dall’antichità all’età contemporanea” presso l’Università degli Studi della Basilicata nel febbraio 2018.