Google Maps: con la posizione si condividerà anche lo stato della batteria del tuo smartphone

414
google maps nuove funzioni
adv

La nuova beta dell’app di Google Maps aggiunge nuovi strumenti e tra le altre cose fornisce anche informazioni sulla carica del dispositivo su cui è installata

Nuova beta dell’app di Google Maps, il servizio di Big G che consente di avere sempre a disposizione mappe di tutto il mondo, ma anche indicazioni stradali e un vero e proprio navigatore satellitare su smartphone e tablet. Nel codice Beta dell’applicazione per dispositivi Android, sono state individuate diverse novità da parte di ‘Android Police’ e ce ne sono alcune davvero succose.

Tra le altre, secondo quanto confermato in queste ore, c’è anche la possibilità che condividendo la posizione con un contatto, di includere anche lo stato della batteria del proprio dispositivo. Si tratta di un’informazione supplementare per il destinatario, che potrebbe così essere tranquillizzato qualora il mittente non sia più raggiungibile da lì a poco, oppure qualora la condivisione in tempo reale di una posizione si interrompa bruscamente.

Questa informazione, però, rimarrà con ogni probabilità a discrezione del mittente, che deciderà se mostrarla o meno al destinatario. Inoltre, la percentuale di autonomia rimanente sono sarà proprio precisa, ma sarà rappresentata da una “forchetta”, ovvero inclusa in un range “tra il 40 e il 50%”, ad esempio.

E non è l’unica novità individuata nel codice sorgente della beta di Google Maps 9.71, perché è prevista anche funzionalità che renderebbe il crowdsourcing dedicato alle strade più efficiente. A partire dalla prossima versione definitiva dell’app, infatti, si potrebbe comunicare il nome preciso di una strada direttamente dal software, senza passare attraverso comunicazioni intermedie con Google stessa. Una funzione importante per ottenere un duplice scopo: inserire un indirizzo mancante e/o correggere il nome di una strada.

Google Maps: screenshot rapidi per tutti

La funzione di condivisione, per quel che riguarda le schede riservate a luoghi e punti di interesse, sarà sostituita inoltre dalla possibilità di effettuare uno screenshot rapido. Google ha deciso di andare in questa direzione dopo aver constatato che gli utenti, più che condividere un link della mappa per ritrovarsi in un determinato posto, preferiscono catturare e inviare una schermata della stessa.

Altra novità in arrivo riguarda i percorsi tramite i mezzi pubblici: ci saranno informazioni aggiuntive molto utili come informazioni sui tempi stimati per la percorrenza e anche le alternative, in modo da scegliere mezzo e via più rapidi.

Google contro le pubblicità invasive

È un periodo molto ricco di novità per Google, che oltre a lavorare alla nuova app di Maps, ha già reso disponibile il nuovo browser Google Chrome, il software di navigazione più usato su computer e dispositivi mobili. A partire da oggi, 15 febbraio, infatti, è disponibile la nuova versione che include al suo interno un adblocker proprietario.

Non sarà più necessario installare estensioni, poiché il nuovo browser bloccherà in automatico tutte le pubblicità fastidiose presenti sui siti Web, mentre quelle “discrete” e inserite senza disturbare la lettura, saranno ancora tollerate. Una vera e propria rivoluzione per il modello di business di tantissimi editori.