Google Maps finalmente segnala autovelox e limiti velocità
adv

Google Maps segnala autovelox e limiti di velocità, oltre a colonnine fisse, posti di blocco e incidenti. In arrivo anche la realtà aumentata

Google Maps introduce finalmente, anche in Italia, la segnalazione di autovelox e limiti di velocità durante la navigazione. Le due nuove funzionalità, testate nei mesi scorsi in alcuni Paesi, erano già state rilasciate gradualmente negli Stati Uniti e in Canada, Messico, Brasile, Australia, Russia, India e Indonesia. In Europa l’app di navigazione aveva mostrato il suo nuovo volto solo agli utenti di Regno Unito e Danimarca. Si è trattato però di rilasci controllati, che non hanno coinvolto tutti gli utenti delle Nazioni citate. La reazione dell’utenza è stata, come era facilmente prevedibile, estremamente positiva. Di queste novità e del loro funzionamento, ci eravamo già occupati in un precedente articolo dedicato (leggi qui).

Autovelox e limiti di velocità su Google Maps

Adesso sembra finalmente arrivato il momento del rilascio su scala globale, Italia compresa. L’aspetto di Google Maps varierà solo una volta aperta la schermata di navigazione. Come anticipato, vi saranno finalmente le segnalazioni relative al posizionamento degli autovelox ed ai limiti di velocità da rispettare. Non solo: in un riquadro in basso a sinistra sul menu di navigazione, diverrà possibile segnalare anche le colonnine fisse usate dalla polizia per il rilevamento della velocità istantanea, oltre ai posti di blocco. A ciò si aggiunge, infine, la possibilità di segnalare eventuali incidenti. Queste informazioni saranno visualizzate dagli altri utenti con notevole anticipo, un po’ come avviene già su Waze. Tutti avranno dunque la possibilità di modificare il proprio itinerario all’occorrenza, evitando eventuali intoppi.

Novità su Google Maps

Gli utenti potranno inoltre personalizzare le indicazioni che intendono ricevere, impostando ad esempio manualmente il limite di velocità da non superare. In questo caso Google Maps avvertirà con un segnale acustico ogni volta che il limite impostato sarà stato superato.

L’aggiornamento dell’app, curiosamente, non sta avvenendo attraverso il Play Store di Google, bensì da remoto. Ciò implica che le nuove funzioni non compariranno necessariamente scaricando la versione aggiornata dell’applicazione. In ogni caso, nel giro dei prossimi giorni, la segnalazione degli autovelox e i limiti di velocità sarà a disposizione di tutti gli utenti di Google Maps. Le versioni contenenti l’aggiornamento sono la 10.11.2 su Android e la 5.13 su iOS.

Altre sorprese in arrivo: la realtà aumentata

Le sorprese su Google Maps non si fermeranno qui: è difatti attualmente in fase di testing la modalità di visualizzazione degli itinerari in realtà aumentata. La realtà aumentata (AR) è studiata per facilitare gli spostamenti a piedi, aiutando l’utente ad orientarsi nel miglior modo possibile. Per poterne usufruire bisognerà posizionare lo smartphone in verticale: sullo scenario inquadrato dalla fotocamera si inseriranno le indicazioni sulla direzione da seguire per raggiungere la destinazione desiderata. La mappa classica, in questa modalità, resterà confinata in un riquadro in basso sullo schermo e potrà essere richiamata cliccandoci sopra.

Vi terremo aggiornati sull’introduzione ufficiale di questa nuova funzionalità su Google Maps, il cui lancio è atteso tra qualche mese.