Home Security: la propria casa sempre più sicura grazie alle nuove tecnologie (fonte Pc Run)
adv

L’Home Security è un’esigenza da sempre al centro dell’attenzione di ogni uomo e di ogni famiglia, per sopperire alla quale la tecnologia offre oggi un ampio carnet di prodotti e soluzioni

Dai nuovi sistemi antifurto alle più vaste applicazioni della domotica: ecco come si può soddisfare a pieno l’esigenza dell’Home Security.

Home Security con i nuovissimi antifurto sul mercato

Molto spesso anche un luogo molto caro, come può essere la propria casa, può diventare fonte di preoccupazioni a causa di una serie di pericoli, esterni ed interni, che possono minacciarlo. Il primo di questi è senza dubbio rappresentato dalla “spiacevole visita” di ladri, la cui soluzione più immediata consiste quasi sempre nell’installazione di un buon impianto di antifurto.

Allo stato attuale il mercato offre numerosi prodotti adatti per tali evenienze. Acquistabili molto spesso senza necessità di intermediari, gli antifurto di ultima generazione sono dotati di apparecchi (centraline e periferiche) capaci di lavorare su più frequenze. Inoltre, alcune case produttrici forniscono tanto modelli di tipo tradizionale, cioè muniti di tastierino e telecomando, quanto altri utilizzabili comodamente da un’app scaricabile sul proprio smartphone. In quest’ultimo caso, l’utente potrà sfruttare direttamente la rete Internet wireless della propria casa oppure in alternativa ricorrere alla rete Gsm (in questo caso si dovrà acquistare un’apposita scheda Sim).

I sistemi antifurto più sofisticati attualmente reperibili riescono anche a controllare, entro un determinato raggio, l’area esterna alla propria abitazione. Questo può avvenire, in primis, mediante nuove telecamere smart, posizionate nei punti di accesso alla casa; ciascuna di esse, in caso di effrazione, provvede ad inviare immagini e video via mail o direttamente sullo smartphone del relativo proprietario.

Dagli smart-doorbell ai droni

Di grandissima utilità sono, poi, gli smart-doorbell, ovvero campanelli multimediali capaci di notificare, anche a distanza, sia ogni “bussata” che anche la sola presenza di un ospite attraverso speciali sensori. L’app che governa tale dispositivo consente, nel caso lo si desideri, una vera e propria audio o video interazione.

Gli smart doorbell, campanelli ultra-tecnologici (fonte iPhoneItalia)

Altrettanto efficaci per la home security sono, inoltre, le smart lock, cioè le serrature intelligenti, le quali possono essere impostate per aprirsi solo di fronte a persone di fiducia. Infine, sono in fase di sperimentazione sistemi ancora più elaborati e consigliabili per controllare un’unità abitativa più grande come una villetta di campagna. I laboratori della Sunflower, a tal proposito, hanno messo a punto una rete di sensori i quali, nascosti dietro lampioni o altri elementi esterni, attivano un drone munito di telecamera e capace di effettuare riprese in tempo reale.

Soluzioni dalla domotica…

La soddisfazione dell’home security, oggi, può essere ottenuta anche con il ricorso alle nuove soluzioni provenienti dalla domotica, scienza che applica le nuove tecnologie non solo per la protezione ma anche per la gestione ottimale della propria abitazione. L’idea è di avere case intelligenti, già nell’immediato futuro, nonché di trasferire quelle esistenti in una nuova dimensione fatta di touch screen, riconoscimenti vocali e onde convogliate.

Domotica ed elettrodomestici

Uno degli ambiti più interessanti, connesso anche alla home security, è, ad esempio, la gestione degli elettrodomestici. Un buon sistema domotico è quello che distribuisce in maniera equilibrata i carichi di energia evitando il fenomeno dei black-out, oppure, in caso di guasto dovuto a causa esterna all’abitazione, provvede ad attivare automaticamente gruppi di continuità che alimentano apparecchi “delicati”, come frigoriferi e refrigeratori, necessari per conservare alimenti o farmaci. Tali sistemi, in ultima analisi, fanno perno su sofisticate centraline munite di spie indicanti la diversità degli eventi in atto all’interno dell’abitazione.

Avatar
Nato a Taranto nel 1986, Angelo Zito frequenta il liceo classico conseguendo la maturità classica nel 2005 con il punteggio di 97/100.  Nel 2009 consegue con il massimo dei voti il titolo di Dottore in Conservazione dei beni culturali dell'Università presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli e nel 2011, presso lo stesso ateneo e con il medesimo esito, il titolo di Dottore Magistrale in Archeologia. Nel mese di aprile 2018 conseguirà il Diploma di Specializzazione in beni archeologici, titolo equipollente al dottorato di ricerca, necessario per l'accesso ad incarichi professionali presso il Mibact. Membro dello staff direttivo dell'Associazione culturale Heracles 2015, giornalista pubblicista dal maggio 2017, attualmente collabora con Il Giornale Off, approfondimento culturale online del quotidiano milanese.